Gold Metal Bank
Sport

Serie B: Salernitana occasione sprecata a Parma

Doppia superiorità numerica non sfruttata nel finale

Parma-Salernitana è l’anticipo del settimo turno del campionato cadetto. Gli emiliani hanno raccolto, nelle prime sei giornate, nove punti; per i campani le lunghezze in classifica sono sette. Non ci sono grosse novità di formazione per Bollini, orfano dei difensori Bernardini, Tuia e Pucino. Davanti a Radunovic ci sono Mantovani, Schiavi e Vitale. Zito e Kiyine sono gli esterni di centrocampo, Minala, Odjer e Della Rocca i centrali. Il tandem offensivo è formato da Bocalon e Rodriguez. Per il match, diretto dal signor Di Paolo, sono circa mille i tifosi granata giunti allo stadio ‘Tardini’.

PRIMO TEMPO

Il primo a provarci è Calaiò: il calcio piazzato della punta ex Siena,  scagliato da meno di venti metri, finisce sulla folta barriera. Lo stesso centravanti vede rimpallata in angolo una girata di sinistro  al quindicesimo. Dopo meno di due minuti arriva il vantaggio dei ducali: Di Cesare, difensore dei parmigiani, beffa con un pallonetto di testa Radunovic, non posizionato a dovere nel frangente. Nella prima mezz’ora arrivano altre tre occasioni: Di Gaudio, per i padroni di casa, non trova la porta, debole, poi, il colpo di testa di Dezi bloccato da Radunovic, nel mezzo Vitale, per i granata, vede la sua punizione murata dalla barriera. Erroraccio di Rodriguez al trentunesimo: il centravanti impatta malissimo un lancio lungo, nemmeno inquadrato lo specchio della porta difesa da Frattali. Lucarelli al trentatreesimo sigla il raddoppio: su punizione dalla trequarti, tutto troppo facile per le torri gialloblu, il capitano dei locali deposita facilmente in porta una spizzata di un compagno. Calaió sfiora il tris per i ducali: azione simile a quella della prima rete, Radunovic stavolta smanaccia. Nel finale Odjer ci prova dalla lunga distanza, conclusione lontanissima dalla porta.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre con l’ingresso di Sprocati per Della Rocca: la Salernitana passa dal 3-5-2 al 3-4-1-2. Il solito Calaiò crea la prima vera occasione della seconda frazione: Radunovic è bravo a bloccare il tiro della punta, il portiere si ripete poco dopo su Insigne. Risposta granata affidata a Sprocati, Frattali non si fa sorprendere e chiude in angolo. L’ex Pro Vercelli accorcia le distanze al dodicesimo: Sprocati mette a segno una rete di pregevole fattura, tiro con palla nell’angolo alto dove Frattali non può arrivare. Al venticinquesimo annullato il pareggio ai salernitani: Rodriguez viene pescato in leggero fuorigioco, inutile la sua marcatura. Molto più significativa l’espulsione ai danni di Di Cesare, autore della prima rete, il difensore si ritrova ultimo uomo e stende Rodriguez, rosso diretto per il centrale di D’Aversa. Bollini ci crede, inserisce Di Roberto, un laterale offensivo, per l’ammonito Odjer, un mediano. Alla mezz’ora Vitale trova Bocalon solo in area, il ventiquattro granata  manda sul fondo il suo colpo di testa. Al trentaduesimo succede l’incredibile: sugli sviluppi di un corner espulso Iacoponi, difensore dei locali, per strattonata evidente su Rodriguez. Rigore per la Salernitana: Vitale pareggia al trentacinquesimo, Parma sotto di due uomini. Al quarantesimo si rivede Rosina che rileva Bocalon, nel finale però non succede più nulla, inutili i cinque minuti di recupero, finisce cosi due a due.

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker