Sala Consilina: nasce il programma “Life Eco Wood Village”

La proposta del Comune fa parte del programma LIFE

Il Comune di Sala Consilina ha dato il via a un programma intitolato “Life Eco Wood Village” nell’ambito del progetto LIFE, per l’ambiente e l’azione per il clima.

Il comune, oltre ad essere incluso nel territorio dell’Ente Riserve Naturali Foce Sele Tanagro Monti Eremita Marzano,  è anche proprietario di diversi ettari di bosco: in virtù del grande patrimonio naturalistico e dell’attenzione che l’Amministrazione riserva alla tutela del verde, è stato stabilito di promuovere azioni che ne concilino la salvaguardia e la corretta conservazione con l’uso economico e sociale delle risorse boschive.

La proposta progettuale lanciata dalla Giunta di Sala Consilina ha trovato moltissimi comuni  disponibili, successivamente, anche ad associarsi e a costituire una vera e propria filiera energetica del legno e del patrimonio boschivo. I propositi perseguiti dal progetto sono tanti: creare una vera e propria filiera di gestione e promozione della risorsa boschiva, che includa i policy-maker e le autorità locali, il sistema produttivo, le NGO e i cittadini; valorizzare il patrimonio boschivo dell’area di riferimento, oggi abbandonato e in stato di degrado, favorendone un utilizzo caratterizzato da un alto impatto sociale e teso a incrementare lo sviluppo economico e locale; ricreare e rafforzare il rapporto tra cittadini/stakeholder ed Ente Parco; sviluppare soluzioni per rilanciare il turismo creando specifici itinerari naturalistici e culturali e valorizzando quelli esistenti.

Sono tanti gli Enti e i Comuni che hanno già garantito il loro sostegno, e molti ancora potranno decidere di garantire il loro supporto al progetto.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).