Fissati per oggi i funerali di Dylan La Greca. Comunità in lutto

Le esequie si terranno alle 11.30 ad Omignano Scalo

LUSTRA. Si terranno nella giornata di oggi i funerali del 22enne di Lustra Dylan La Greca. Il giovane è morto nel pomeriggio di domenica in seguito ad un grave incidente sulla Statale 161 tra Casal Velino ed Ascea. Dylan era a bordo della sua moto quando, in circostanze sulle quali ancora vige il massimo riserbo da parte degli inquirenti, presumibilmente è andato ad impattare contro un secondo mezzo a due ruote guidato da un 26enne di Telese nel beneventano. Per quest’ultimo necessario il ricovero all’ospedale di San Luca di Vallo della Lucania ma non è in pericolo di vita.

Non c’è stato nulla da fare invece per Dylan: probabilmente per lui è stato fatale l’impatto col guard rail, dopo esser stato sbalzato a 50 metri dal suo veicolo. Ieri si è tenuto l’esame autoptico sul corpo del 22enne, condotto al nosocomio vallese dal medico legale Adamo Maiese ma anche in questo caso c’è riserbo che verrà sciolto soltanto nei prossimi giorni. Sul caso è stato infatti aperto un fascicolo presso la Procura della Repubblica. I familiari, mamma Maria, papà Massimo e il fratello maggiore Mario, gli amici, semplici conoscenti e compaesani potranno piangere il povero Dylan La Greca nella chiesa di Sant’Antonio ad Omignano alle ore 11.30.

Nel frattempo sul luogo dell’incidente e presso la casa del giovane, tante persone, in uno spontaneo e triste pellegrinaggio, stanno deponendo fiori e bigliettini con pensieri, ricordi, addii. Una folla immensa darà oggi l’ultimo saluto a Dylan, giovane solare e sempre allegro.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Arturo Calabrese

Appassionato di giornalismo dai tempi del liceo, si occupa di cultura ed eventi, non disdegnando la cronaca e l'attualità. Per InfoCilento conduce programmi televisivi. È collaboratore del quotidiano "la Città", di televisioni locali e del blog #mifacciodicultura. Laureando in beni culturali impiega il poco tempo libero nel volontariato con la Fondazione Telethon