Manifesto elettorale selvaggio, 5 Stelle presentano denuncia

Chiesti maggiori controlli ai vigili urbani

AGROPOLI. Nei giorni scorsi, il M5S, rappresentato dal candidato sindaco Consolato Natalino Caccamo, ha denunciato presso il Comando di Polizia Municipale, la violazione della legge 212 del 1956 sulla propaganda elettorale. In particolare a creare malcontento è l’affissione di manifesti selvaggi ed altri mezzi di propaganda elettorale in violazione delle regole vigenti. ” Non sono contemplati i manifesti selvaggi, striscioni illegali al di fuori degli spazi elettorali concessi dal comune di Agropoli” spiega Roberta Oricchio, attivista del M5S.

“La nostra è una battaglia per una campagna elettorale nel rispetto della legalità, ma soprattutto semplice e pulita nel rispetto dei cittadini – dichiara  – i quali hanno il diritto di scegliere non per la potenza della comunicazione politica ma per la validità dei programmi e delle persone candidate”.
“Bisogna rispettare il tabellone assegnato, è vietato affiggere su balconi, striscioni e tabelle –  conclude il candidato sindaco del M5S – “Ci aspettiamo una reale lotta all’abusivismo del manifesto.”

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Debora Scotellaro

Laureanda in Sociologia.