Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Cultura

On-line “Guarda nei miei occhi” il secondo singolo di Nello Rizzo

On-line “Guarda nei miei occhi” il secondo singolo di Nello Rizzo
On-line “Guarda nei miei occhi” il secondo singolo di Nello Rizzo

Pubblicato anche il video ufficiale di “Guarda nei miei occhi”

RUTINO. Dopo il grande successo di “Non ti fermare più“, è stato pubblicato il secondo singolo “Guarda nei miei occhi“. Autore del testo e della musica è Nello Rizzo, giovane cantautore cilentano. Continua dunque la strada di Nello, sempre più lanciato nel panorama cantautorale giovanile italiano. Questo secondo singolo si distacca un po’ dal primo, dal punto di vista delle sonorità e del tema trattato.

“Guarda nei miei occhi” parla infatti di un tema molto attuale e serio: la droga. Un essere strisciante che ti entra nella mente come lo definisce lo stesso autore. Anche le note della canzone, forti e molto ritmate, danno una sensazione di smarrimento, di lontananza dalla realtà, risultato della assunzione di droghe.

Ad accompagnare “Guarda nei miei occhi” c’è anche un video, girato ad Agropoli. Si vedono due giovani innamorati che trascorrono una giornata insieme e tra l’immancabile selfie e un abbraccio passeggiano per la cittadina cilentana. Ad un tratto, però, i due litigano e la ragazza va via. Lui rimane lì, affranto, ma in verità attende qualcuno. Uno spacciatore. Un terzo ragazzo entra in scena e c’è l’acquisto di droga. Cambio di scena e si vede l’innamorato ancora solo, pensiero e triste. Il finale non lo sveliamo ma ciò che si può dire è che è denso di significato e molto emozionante. Gli attori, tutti cilentani, sono Tiziana D’Angelo, Germano Sansone e Michele Bianco. Ad accompagnare le note di Nello Rizzo, la chitarra di Romolo D’Amaro.

«Continua il mio progetto – dice il cantante – un cammino irto di difficoltà ma che mi sta portando tante soddisfazioni. Ciò che fino a qualche tempo fa sembrava un qualcosa di irraggiungibile sta diventando sempre di più un fatto concreto»

Commenti

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri contenuti

Top