Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

Anche a Salerno celebrato il 165° anniversario della Polizia di Stato

Anche a Salerno celebrato il 165° anniversario della Polizia di Stato

Ecco il bilancio delle operazioni sul territorio

Ecco il bilancio delle operazioni sul territorio

Questa mattina, alle ore 11.00, in Piazza Giovanni Amendola a Salerno, è stato celebrato il 165° anniversario della fondazione della Polizia.
La cerimonia si è svolta, con la massima sobrietà, alla presenza del Prefetto e delle Autorità civili, militari e religiose, nonché di rappresentanze del personale della Questura, degli Uffici delle Specialità, dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato e rispettivi familiari.
Il tema celebrativo scelto per la ricorrenza è “Esserci Sempre”, motto che sintetizza il forte senso di responsabilità e lo spirito di abnegazione con cui la Polizia di Stato affronta le sfide del nostro tempo, sulla scia delle dinamiche sociali in continua evoluzione e fermento.
Un rinnovato ed appassionato impegno ad operare con sempre maggiore incisività per garantire la libera manifestazione del pensiero di ognuno e, allo stesso tempo, la sicurezza dei cittadini e dei loro beni.

Nell’anno in corso, inoltre, ricorre il 70° anniversario della costituzione della Polizia Stradale, nata come Specialità della Polizia di Stato il 26 novembre 1947.
Nel celebrare la ricorrenza della Fondazione, la Polizia di Stato non solo vuole sottolineare il proprio ruolo sociale, volto ad una ricerca costante del contatto con la collettività e con il contesto territoriale in cui opera ma anche esaltare le strategie operative e l’attività della Polizia Stradale, storicamente orientate a garantire l’esercizio della libertà di circolazione come bene fondamentale tutelato dalla Costituzione, nel rispetto della legalità e della sicurezza.
Per tali motivi, il Questore della Provincia di Salerno, Pasquale Errico, ha scelto di celebrare l’evento in un pubblica piazza, per consentire all’intera cittadinanza la più ampia partecipazione.
Per sottolineare, infine, la continuità degli ideali di sacrificio e di abnegazione degli appartenenti alla Polizia di Stato, sono stati invitati ed hanno preso parte alla cerimonia i familiari dei poliziotti vittime del terrorismo, della criminalità organizzata e del dovere e, prima dell’inizio della cerimonia, alle ore 09.00, il Prefetto ed il Questore della Provincia di Salerno, alla presenza di una rappresentanza della locale Sezione A.N.P.S., hanno reso gli onori ai caduti della Polizia di Stato con la deposizione di una corona d’alloro presso la lapide commemorativa situata nel porticato del Palazzo del Governo in Piazza G. Amendola.
Dopo la lettura dei messaggi inviati, per l’occasione, dal Presidente della Repubblica e dalle altre Autorità, il Questore ha rivolto il suo saluto ai presenti.
Si è proceduto, quindi, alla consegna dei riconoscimenti agli appartenenti alla Polizia di Stato che si sono distinti, durante la loro attività, per meriti di servizio.
La manifestazione si è conclusa con l’esecuzione dell’Inno Nazionale italiano eseguito dalla Fanfara dell’8° Reggimento Bersaglieri di Caserta e dagli studenti delle Scuole Primarie e Secondarie di Primo Grado della Provincia di Salerno che hanno cantato indossando il cappellino della Polizia di Stato e sventolando le bandierine col tricolore.

Dati sull’attività svolta dalla Polizia Stradale nel territorio provinciale di Salerno.

Quest’anno ricorre il 70° anniversario della costituzione della Polizia Stradale, nata come Specialità della Polizia di Stato il 26 novembre 1947, con Decreto Legislativo del Capo provvisorio dello Stato n. 1510 del 26 novembre 1947.

Sin dalla sua costituzione, la Polizia Stradale ha orientato le strategie operative e la sua attività con l’obiettivo di garantire l’esercizio della libertà di circolazione come bene fondamentale tutelato dalla Costituzione, nel rispetto della legalità e della sicurezza.

In occasione della celebrazione odierna del 165° Anniversario della Fondazione della Polizia di Stato oltre ad evidenziare il concomitante anniversario della suddetta Specialità, si coglie l’occasione per onorare anche la memoria dei caduti della Polizia di Stato che hanno perso la vita nell’espletamento dei servizi di Polizia Stradale.

Il tributo offerto dalla Polizia di Stato nello svolgimento dei servizi della Specialità è stato enorme, con 373 caduti, di cui 6 nell’ultimo quinquennio.

A seguire i dati più significativi dell’attività istituzionale svolta dalla Polizia Stradale nel territorio provinciale di Salerno nel periodo di riferimento 1 aprile 2016 -> 31 marzo 2017.

 

Prevenzione e repressione.

Nell’ambito dell’attività istituzionale, propria della Specialità Polizia Stradale, nel periodo in esame sono state impiegate mediamente 26 pattuglie al giorno.

Nell’ambito dei servizi ordinari di vigilanza stradale sono state accertate 22.204 infrazioni al C.d.S. e 408 a Leggi complementari.

Nell’ambito dei servizi specificamente predisposti, sono state accertate 140 violazioni per guida sotto l’effetto di alcool e/o di sostanze stupefacenti.

Più in particolare si evidenziano le infrazioni che, dal monitoraggio costante del fenomeno infortunistico, appaiono concorrere sovente alla realizzazione degli eventi:

 

Art. 141 CDS  Velocità non moderata   1508
Art. 142 CDS  Eccesso velocità 186
Art. 146 CDS  violazione segnaletica 959
Art. 148 CDS  Sorpasso 390
Art. 149 CDS  Distanza di sicurezza 67
Art. 193 CDS  Assicurazione obbligatoria 919
Art. 186 CDS  Guida in stato di ebbrezza     103
Art. 187 CDS  Guida sotto influenza di sostanze stupefacenti      37
Art. 171 CDS  Mancato uso del casco  protettivo    33
Art. 172 CDS  Mancato uso delle cinture di sicurezze 2607
Art. 173 CDS  Uso del telefonino 1679

Sono state ritirate immediatamente  625 patenti di guida, 916 carte di circolazione e sono stati effettuati 849 fermi amministrativi e 535 sequestri amministrativi.

Sono stati decurtati 29.208 punti patente di guida.

 

Infortunistica.

Gli incidenti rilevati in ambito autostradale, sono stati 688 di cui:

n.7 mortali con n.7 persone decedute

n.265 con feriti di cui n.431 persone ferite.

n.416 con soli danni a cose.

Sulla viabilità ordinaria sono stati rilevati n.132 incidenti stradali, di cui:

n.60 con feriti e n.91 persone ferite;

n.72 con danni a cose.

Di questi incidenti stradali, n.85 hanno visto il coinvolgimento di veicoli industriali; n.14 con il coinvolgimento autobus e n.3 con il coinvolgimento di veicoli trasportanti merci pericolose.

Nel corso dell’anno in esame si sono verificati 5 incidenti stradali al personale in servizio; 1 dipendente è rimasto ferito.

 

Polizia giudiziaria:

Per quanto attiene l’attività di P.G. si è proceduto all’arresto di 13 persone (di cui 2 cittadini extracomunitari), ed alla denuncia in stato di libertà di 206 persone (di cui 6 cittadini extracomunitari), ed al sequestro di 42 veicoli, oggetto di furto, ricettazione, riciclaggio, appropriazione indebita, o comunque utilizzati per commettere reati in ambito autostradale.

Diverse le operazioni di Polizia Giudiziaria più significative concluse nell’ultimo anno.

La più significativa portava nel marzo del 2016, al termine di una lunga e complessa attività di indagine, a sgominare un’organizzazione dedita alla commercializzazione di autovetture di grossa cilindrata di provenienza delittuosa, riciclate tramite la contraffazione del numero di telaio e l’abbinamento a targhe e documenti di circolazione falsi. In particolare veniva arrestato un commerciante di autovetture di Agropoli e deferito in stato di libertà un’altra persona. Nell’operazione si procedeva altresì al sequestro dell’attività commerciale ed al sequestro complessivamente di 15 autovetture, per lo più di grossa cilindrata ed alcune di provenienza estera, del valore complessivo di circa 900.000,00 euro.

Operazione di Soccorso e Salvataggio

In data 14 agosto 2016, pattuglia dipendente della Sottosezione di Sala Consilina, in servizio di vigilanza stradale effettuava una sosta operativa all’interno dell’Area di Servizio “ Sala Consilina Sud”, che si presentava piena di vacanzieri.

Giungeva un’autovettura Citroen C3 con diverse persone a bordo che presentava perdita di fumo dal vano motore e fuoriuscita di fiamme dalla mascherina anteriore.

I poliziotti, con grande acutezza, ritenendo che il conducente non si fosse accorto del guasto della propria vettura e, soprattutto del  principio di incendio, senza alcuna esitazione, con azione fulminea  fermavano il veicolo in sicurezza portandolo distante dai molteplici veicoli ed avventori presenti sul posto.

Uno dei poliziotti si adoperava prelevando dal veicolo di servizio l’estintore in dotazione, mentre il conducente ed il passeggero  scendevano dalla vettura. La giovane coppia, spaventata e in preda al panico, urlava dicendo che sui sedili posteriori vi erano le loro figlie.

Intanto il capo pattuglia prontamente, apriva la portiera posteriore dell’auto, già parzialmente invasa al fumo, e con non poche difficoltà metteva in salvo Ludovica, una bambina di due anni, e Chiara una bimba di otto mesi.

Nella circostanza le numerose persone presenti nell’area di servizio, spettatori dello spiacevole incidente, conclusosi senza ulteriori conseguenze, grazie al tempestivo ed efficace intervento della pattuglia, esprimevano il plauso, l’ammirazione e le congratulazioni con un forte e grande applauso tipo stadio calcistico.

Si ritiene evidenziare la prontezza dell’intervento, la grande professionalità, il senso del dovere e un non comune sprezzo del pericolo degli operatori che hanno proceduto salvaguardando l’incolumità dei protagonisti e degli astanti che si trovavano in una situazione estremamente pericolosa.

 

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Top