Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
In Primo Piano

Basket, A2: Agropoli cede il passo a Legnano

Basket, A2: Agropoli cede il passo a Legnano

La corsa salvezza ora si complica

La corsa salvezza ora si complica

O vittoria, o vittoria. Con questo’ imperativo il Basket Agropoli aspettano al PalaCilento di Torchiara i Legnano Knights. La truppa di Finelli deve conquistare obbligatoriamente i due punti, alla luce della vittoria della Viola Reggio Calabria che non sbaglia più un colpo con Bolignano in panchina: battuta anche Latina, con Mashawn Powell trascinatore. In attesa anche del risultato di Scafati contro la capolista Biella, il Basket Agropoli prova a contrastare la forte compagine lombarda, puntando sull’aggressività in difesa, data l’abilità di Mosley e compagni sotto le plance. I cilentani sperano che il mal di trasferta degli ospiti continui questa domenica, dato che Legnano non vince fuori casa dallo scorso 12 gennaio (a Ferentino).

Primo quarto: Gara molto intensa in avvio: si parte con i due punti dalla linea di Raivio, a cui risponde la prima tripla agropolese con Giovanni Carenza. Dopo una contestata chiamata dal pubblico Idieoha fa 1 su 2 dalla lunetta. Match molto maschio dopo 4 minuti con molti falli ambo le parti. I delfini segnano un’altra tripla con Contento, mentre Legnano appare in difficoltà nelle percentuali al tiro. Dopo il coast to coast di Idieoha, il pubblico si inferocisce con il tecnico chiamato a Carenza. Contento segna dalla lunetta (1 su 2), ma Idieoha il migliore fino dei suoi si diletta in una schiacciata. Dopo una tripla di Palermo, seguita da quella di Delas, Legnano allunga al +8: segnan ancora Palermo dalla lunetta e Mosley incredibilmente segna dalla sua area una tripla. (10-18)

Secondo quarto: parziale agropolese in avvio con punti di Delas, 7-0, interrotto dalla tripla di Martini, che poi segna ancora in lay-up. Agropoli in difficoltà nelle percentuali sui tiri liberi: anche Romeo fa 0 su 2. Più preciso il suo compagno Contento, agevolato dal gioco aggressivo e falloso di Legnano. Segna i suoi primi due punti Soloperto, che diventano 4 dopo aver concluso il parziale di 6-0 delfino. Agropoli si porta al -2, fino al canestro di Martini. È Kevin Langdord a 4:30 dalla fine a regalare il pari ai cilentani costringendo il tecnico ospite Ferrari a chiamare il time-out. Al rientro è botta e risposta di triple tra Palermo e Contento, poi va a segno Maiocco col gioco da 3 punti. Legnano torna al +6 dopo la bomba di Martini, mentre Contento segna i canestri del fallo tecnico fischiato agli ospiti. Dopo gli errori di Raivio, il triestino si lancia in uno straordinario gioco da 4 punti riportando i delfini in parità sul 37 pari. A 15″ dalla fine però è Idieoha a portare avanti di due il roster di Ferrari in quella che sembra una gara combattutissima (37-39).

Terzo quarto: Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, segna Langford da sotto le plance, ma Idieoha ristabilisce le distanze.Dopo i suoi due successivi errori al tiro, Carenza si addormenta e Mosley schiaccia, riportando al +4 Legnano. Marra trova i suoi primi due punti,poi è Langford a riportare avanti i delfini con una chirurgica bomba. Palermo termina la sua partita per Legnano: esaurito il suo bonus falli ed Agropoli va al +3 con Contento. Legnano recupera con Martini, ma Agropoli va ancora avanti con Soloperto. Il testa a testa prosegue dopo la tripla ospite di Raivio, con Sacchettini però a trovare i suoi primi due punti. Romeo continua la sua serata no dalla linea della carità, mentre va meglio a Contento, che ne segna 4 di punti consecutivi, dopo il canestro di Berra. Dopo che Langford trova il punto del momentaneo sorpasso, Legnano riesce a chiudere ancora una volta davanti con Martini (56-57).

Ultimo quarto: Negli ultimi 10′ si parte come nella precedente frazione con il canestro di Langford, a cui risponde Sacchettini. L’ex Ferrara Soloperto a segno, ma è ancora Sacchettini a mettere in apprensione il pubblico del PalaCilento con il suo gioco da 3 punti. Carenza fallisce la tripla, mentre va a segno Maiocco. L’ex Veroli si rifa poco dopo, ma è ancora il numero 9 di Legnano a non fallire un colpo, con la tripla del +5 ospite a 6:58 dalla fine. Il pubblico prova ad incitare i delfini, Delas va a segno e lo segue Soloperto. Agropoli si riporta al -1, ma Raivio ricaccia indietro i delfini, con Maiocco a completare l’opera. Dopo una nuova tripla di Raivio, Legnano è avanti al +6. Finelli chiama il timeout, per serrare le fila dei suoi, ma Legnano è ora al +8. Contento decide però di non mollare con un bel gioco da 3 punti. I delfini però a 3:54 hanno esaurito il bonus falli e Raivio è implacabile dalla linea della carità. Dopo la tripla di Martini i punti da recuperare per il Basket Agropoli sono 10. Segna due punti Delas, mentre Langford non conclude a buon fine il suo viaggio dalla lunetta. Mosley segna una importante tripla, Contento segna dalla lunetta, ma Legnano continua a stare davanti. A nulla servono le due triple di Delas dopo quella di Martini.Idieoha non sbaglia e Mosley conclude la serata con la stoppata. Finisce 84-92. Il basket Agropoli è quasi condannato alla Serie B.

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Altri contenuti

Top