Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

Grande progetto Erosione costiera – Pontecagnano e Battipaglia seguono Capaccio Paestum: “Necessarie modifiche”

Grande progetto Erosione costiera – Pontecagnano e Battipaglia seguono Capaccio Paestum: “Necessarie modifiche”

Voza: “la nostra è la vittoria del buon senso”

Voza: “la nostra è la vittoria del buon senso”

Salvare la Costa, fermare lo scempio, questo l’obiettivo che dal primo momento l’Amministrazione Comunale di Capaccio Paestum, guidata dal Sindaco Italo Voza, si è posto relativamente al tanto discusso “Grande Progetto, difesa e ripascimento del litorale del golfo di Salerno” del valore di 70milioni di euro finanziati dalla Regione Campania, il quale da ormai molti mesi sta suscitando numerose polemiche e critiche per la sua invasività e per la pericolosità sia sull’ecosistema che sugli aspetti morfologici della fascia costiera. A tal proposito, l’Amministrazione Comunale di Capaccio Paestum, nella primavera 2016, incaricò per la formulazione di una dettagliata relazione scientifica il professor Franco Ortolani, già ordinario di Geologia dell’Università Federico II di Napoli, il quale con un’ampia relazione ha sottolineato tutte le criticità legate al progetto e indicato opportune modifiche e prescrizioni. Alla luce delle considerazioni del professor Ortolani, la Giunta Comunale di Capaccio Paestum inviò agli enti coinvolti il proprio dissenso al progetto nel caso venisse realizzato in difformità alle considerazioni del professor Ortolani.

Dopo mesi di discussione, sia il Comune di Pontecagnano Faiano che quello di Battipaglia hanno acquisito la relazione commissionata dal Comune di Capaccio al professore Ortolani da cui è scaturito il voto sfavorevole al progetto da parte del Consiglio Comunale della Città dei Templi. In particolare, il Comune di Pontecagnano ha già indirizzato alla Provincia di Salerno, ente titolare del progetto, una proposta di modifica formulata sulle considerazioni di Ortolani. La proposta prevede l’eliminazione dei pennelli, una migliore gestione del ripascimento attraverso celle chiuse soffolte riempite di ghiaia con un conseguente aumento della spiaggia e, per incrementare la sicurezza, l’arretramento della strada Litoranea, depotenziandola con la creazione di una complanare alle spalle dell’abitato costiero.

“La nostra è la vittoria del buon senso – dichiarano il Sindaco Italo Voza e il consigliere delegato Maurizio Paolillo. Il Comune di Capaccio Paestum ha da subito bocciato l’impostazione iniziale del progetto proposto dalla Provincia di Salerno. Ringraziamo pubblicamente il professor Ortolani per la sua disponibilità e per aver accettato il nostro incarico per una cifra a dir poco simbolica. Oggi finalmente anche gli altri Comune interessati dal mega progetto si sono resi conto dei rischi e delle criticità legate all’intervento pervenendo alla necessità di una profonda modifica del progetto”.

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Top