Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

Dal comune di Castellabate sostegno ai pescatori locali

Dal comune di Castellabate sostegno ai pescatori locali

“Approviamo la volontà del Parco di dotarsi di uno strumento che disciplini l’esercizio della pesca”

“Approviamo la volontà del Parco di dotarsi di uno strumento che disciplini l’esercizio della pesca”

La Giunta Comunale di Castellabate manifesta il proprio sostegno alla Delibera n. 9 del 04/02/2017 del Consiglio Direttivo dell’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, relativa alle problematiche della pesca nel territorio. La discussione, tenuta proprio a Castellabate, nasce dall’allarme lanciato dai pescatori cilentani, preoccupati per l’attività di una Volante motobarca dedita alla pesca di pesce azzurro con un sistema che rischia di compromettere l’intera economia locale.

Con Delibera di Giunta n. 51 del 07/03/2017 il Comune di Castellabate ufficializza la piena condivisione della disposizione dell’Ente Parco di promuovere l’istituzione di un Tavolo Tecnico con la Regione Campania e i rappresentanti degli operatori locali per definire le proposte volte alla gestione, alla tutele e alla promozione della pesca e di richiedere al Ministero delle Politiche Agricole e Forestali di adottare serie misure di salvaguardia delle Aree Marine Protette.

«Un atto dovuto che intende concretizzare l’ampio dibattito tenutosi a San Marco di Castellabate durante il Direttivo dell’Ente Parco lo scorso 4 febbraio», dichiara il Sindaco Costabile Spinelli: «Approviamo la volontà del Parco di dotarsi di uno strumento che disciplini l’esercizio della pesca, che sia soprattutto condiviso e che tenga conto delle esigenze dagli operatori del settore e dalle associazioni di categoria, che sono scaturite durante l’incontro». Il Consigliere all’Area Marina Protetta, Assunta Niglio dichiara in merito: «Chiediamo che i Piani di Gestione della risorsa mare siano partecipati dai pescatori e dai loro rappresentanti», e conclude: «Attraverso il Parco chiediamo, inoltre, al Ministero delle Politiche Agricole, l’abrogazione della legge del ’72 sulle Zone di Tutela Biologica (ZTB) che, nel nostro caso, coincidono con l’Area Marina Protetta».

Clicca qui per commentare

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Correlati

Top