Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Ciccimmaretati - Stio
Hard and Soft House
Scuola Nuova
In Primo Piano

Serie D: L’Agropoli riceve la capolista, Gelbison a caccia di punti pesanti a Rionero

Serie D: L’Agropoli riceve la capolista, Gelbison a caccia di punti pesanti a Rionero

Le ultime in vista della ventiquattresima giornata del girone H

Le ultime in vista della ventiquattresima giornata del girone H

Domenica 19 Febbraio va in scena la ventiquattresima giornata del girone H di Serie D.

Un’altra dura sfida per l‘Agropoli del nuovo mister Sorianiello. Dopo la scoppola di Gravina, i delfini attendono al Guariglia il Trastevere, capolista del campionato. La squadra di Gardini (tecnico in seconda che ha preso le redini della squadra, dopo che l’allenatore Pirozzi sindaco di Amatrice, si è reso costretto ad abbandonare momentaneamente la guida tecnica), sta davvero stupendo tutti in questa stagione. Nessuno, neanche coloro che amano pronosticare i risultati a sorpresa, si sarebbero aspettati un Trastevere a +7 sulla Nocerina saldamente in prima posizione a 10 giornate dalla conclusione del torneo. Sono 5 le vittorie consecutive conseguite dai romani (le ultime 3 per 1-0), squadra che risulta piuttosto abile grazie alle veloci giocate in contropiede. Con questi numeri sembra quasi una partita scontata, con poche chance in mano all’Agropoli. Tuttavia gli ospiti faranno a meno del capocannoniere Tajarol goleador del Trastevere a quota 12 reti. Un’assenza che potrebbe sottrarre molto al potenziale offensivo di Gardini che può comunque vantare una rosa di giocatori altrettanto forti come Lorusso e Massella.

All’andata i delfini non sfigurarono affatto, disputando un’ottima gara e meritando forse il pareggio. Ora la rosa di Sorianiello è pressochè stravolta, ma qualche buon segnale può essere colto in vista di questa sfida. Intanto occorre sottolineare come con il Gravina la squadra abbia disputato buoni 75′ contro una formazione decisamente superiore. L’altro segnale è che potrebbe finalmente tornare a disposizione Donato Capozzoli. Il capitano dell’Agropoli sembra aver finalmente smaltito il problema muscolare che lo ha tenuto fuori con Cynthia e Gravina. Sorianiello ha bisogno delle sue sgroppate ed i suoi dribbling a rientrare, per ottenere superiorità numerica sulle fasce utili ai cross per le sponde di Cristian Tiboni. L’ex tecnico del Pomigliano potrebbe schierarlo anche in posizione più arretrata da esterno alto di centrocampo, confermando l’impostazione sul 4-4-2, affiancando a Tiboni l’onnipresente Cherillo. In difesa potrebbe essere confermato Fiorillo in coppia con Amelio. Dovrebbe rimanere invariata anche la linea mediana con Ciaramelletti e De Lucia. In questa settimana Sorianiello, per questa che è una sfida difficile, ha chiesto un sostegno importante da parte dei tifosi delfini con la società che ha deciso di abbassare il costo del biglietto a 5 euro. ”Tutte le partite sono come delle finali” è il monito lanciato alla squadra dal mister, vediamo se sarà raccolto dai giocatori che a questo punto non possono più permettersi passi falsi con le ultime che hanno accorciato a -4 e con la zona salvezza a -6. I delfini con una prova di carattere sperano di avvicinarsi all’uscita dalla zona calda di classifica ottenendo almeno un pari contro gli uomini di Gardini. Fischio d’inizio alle 14,30. Arbitra il signor Bertozzi di Cesena. Gli assistenti sono Vitale e Fumarola entrambi appartenenti alla sezione arbitrale di Ancona.

Trasferta a Rionero, per la Gelbison dello squalificato mister Pepe che, in terra lucana farà a meno del centrale D’Orsi,un’assenza piuttosto pesante considerando che parliamo di uno dei più forti difensori del campionato. Vietato fallire per i vallesi che da domenica scorsa sono fuori dalla zona playoff. L’occasione del riscatto potrebbe arrivare già in questa giornata di campionato con i rossoblu alla caccia della vittoria esterna. Occhio però a non sottovalutare la squadra di Sosa, che in casa ha conquistato 17 dei 28 punti totali.

I bianconeri non preferiscono un calcio spettacolare, ma sono piuttosto pragmatici e tendono a far giocar male gli avversari. Badano molto alla fisicità, e tra le mura amiche hanno subito appena 7 reti. In attacco con la cessione di Rabbeni ha perso molto, così come in difesa con la vendita di Schiavino proprio alla Gelbison, ma possono vantare giocatori interessanti come De Stefano. Non ci sarà Natiello, autore del gol vittoria nel derby contro il Picerno domenica scorsa. Il centrocampista fu uno degli artefici della promozione dei bianconeri dall’Eccellenza ed è un’assenza di tutto rispetto. La Gelbison si presenterà a Rionero in Vulture con la consolidata coppia offensiva Maggio-Cappiello: due attaccanti che avranno bisogno del prezioso lavoro di un Ferraioli apparso in gran spolvero contro il Bisceglie. A centrocampo potrebbe essere impiegato nuovamente Cammarota dal primo minuto. La panchina di domenica scorsa contro il Bisceglie potrebbe avergli giovato: infatti quando è subentrato contro i pugliesi ha saputo prendere nuovamente in mano le redini della linea mediana, situazione che non gli era ben riuscita nelle ultime partite. Gelbison che aspetta delle buone nuove anche dagli altri campi, in particolare dal San Francesco di Nocera Inferiore dove andrà in scena Nocerina – Nardò e dal Curcio di Picerno dove è previsto il match tra i lucani locali ed il Gravina, squadra che ora distanzia i rossoblu in classifica di 3 punti.Arbitrerà l’incontro (che inizierà alle 15) Monaco di Termoli, coadiuvato da Di Tommaso di L’Aquila e Cicchitti di Chieti.

Altri contenuti

Top