Serie D: bottiglia contro gli avversari e scoppio di petardi, stangata sull’Agropoli

Multa anche per la Gelbison

Mano pesante del giudice sportivo per Agropoli e Gelbison dopo il derby del Cilento. Le due squadre sono state multate rispettivamente di 1400 euro e 300 euro.

Per l’Agropoli anche una diffida “Per avere propri sostenitori, nel corso della gara, introdotto e fatto esplodere due petardi nel recinto di gioco. Alcuni di loro, al termine della gara, lanciavano una bottiglia di plastica all’indirizzo dei calciatori avversari senza tuttavia colpirli. Inoltre un addetto alla sicurezza riconducibile alla società, si avvicinava più volte alla rete di recinzione per provocare i sostenitori della squadra avversaria, desistendo dalla condotta solo grazie all’intervento delle Forze dell’Ordine. Infine, a seguito della segnatura di una rete, propri addetti non rendevano disponibili i palloni di riserva ostacolando la ripresa del gioco e generando tensione tra i calciatori della squadra avversaria”.

300 euro di multa alla Gelbison, invece, “Per avere propri sostenitori in campo avverso, al termine della gara, mentre le squadre rientravano negli spogliatoi, lanciato una bottiglietta all’indirizzo dei calciatori della squadra avversaria senza tuttavia riuscire a colpire alcuno”.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.