Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
In Primo Piano

Serie D, verso il derby del Cilento: le ultime dalle due squadre

Serie D, verso il derby del Cilento: le ultime dalle due squadre

Quasi un testa-coda tra le due squadre, ma all’andata fu l’Agropoli a spuntarla.

Quasi un testa-coda tra le due squadre, ma all’andata fu l’Agropoli a spuntarla.

La ventesima giornata del girone H in Serie D, è quella dell’attesissimo derby cilentano Agropoli-Gelbison. Osservando la classifica, si tratta quasi di un testa-coda: 35 punti per i vallesi in piena zona playoff a -2 dal trio delle seconde, 16 per l’Agropoli in piena lotta salvezza. Eppure il derby è sempre una gara che si estranea da quello che è l’andamento del campionato, tant’è vero che finora l’unica squadra ad aver inflitto una sconfitta interna alla Gelbison è proprio l’Agropoli nel match d’andata. Rispetto a quel confronto sembra passata un’era geologica anche perchè due dei tre marcatori del 2-1 esterno non sono più nei rispettivi organici: Aliperta è ora alla Nocerina, Yeboah all’Herculaneum. Quella gara rappresentò una delle migliori prestazioni stagionali dell’Agropoli al cospetto di una Gelbison che da quella sconfitta seppe risollevarsi di gran carriera. Sponda delfina questa partita è attesa con grande trepidazione. Già da questa mattina campeggia nel centro cittadino uno striscione, che invita a sostenere l’Agropoli con una massiccia presenza di tifosi allo stadio, per far sentire il proprio sostegno alla squadra. Il mister Santosuosso salterà il confronto per squalifica, ma ha rilasciato importanti dichiarazioni sulla sfida: ”Siamo in una situazione difficile ,ma abbiamo molti giovani, siamo consapevoli di dover lottare per un obiettivo diverso da quello della Gelbison. I vallesi sono una squadra che compete per l’alta classifica, mentre noi per non retrocedere. Il derby tuttavia, è una gara che sfugge ad ogni previsione e la nostra volontà è quello di giocarlo e vincerlo. La vittoria nella gara d’andata per noi non fa testo, perchè parliamo di un altro Agropoli rispetto ad allora. Domenica abbiamo bisogno di una vittoria, pur sapendo di incontrare una squadra in salute e forte come i rossoblu, ma noi scenderemo in campo alla caccia del bottino pieno. Abbiamo acquistato anche un giovane di buone speranze come Ciaramelletti e siamo in condizione di giocarcela. Spero che ci sia un grande pubblico da entrambe le tifoserie, situazione che ha contraddistinto da sempre il derby. Mi auguro che vengano allo stadio Guariglia tanti nostri sostenitori, essendo una partita sentitissima”. Ed è proprio l’ex centrocampista del Madrepietra Daunia ad avere le idee chiare sulle potenzialità agropolesi: ”mi trovo per il secondo anno di seguito a giocare un girone più difficile e competitivo rispetto agli altri, ma l’Agropoli non merita questa posizione e l’ho scelta perchè voglio raggiungere insieme ai miei compagni l’obiettivo della salvezza”. Per i delfini non ci sarà Iuliano, squalificato per 2 giornate dopo il concitato finale del recupero contro la Vultur, inibito il dirigente Volpe sino al 2 Febbraio.

La Gelbison come ampiamente preannunciato si presenta a questa gara con i favori del pronostico. 4 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 6 gare, il secondo migliore attacco dopo quello del Bisceglie, surrogato dalla potenza dell’ariete Maggio sulle palle aree. Proprio lui sarà un giocatore che potrebbe avere anche le caratteristiche per far male all’Agropoli squadra che soffre molto i disimpegni aerei: con assai probabilità Pepe gli affiancherà Cappiello e Perrillo, le altre due bocche di fuoco vallesi. La società, che ha già dimostrato di lavorare alla grande in questa stagione potenziando tutto il reparto arretrato con calciatori di prestigio come D’Orsi, Rizzo e Lordi; si è assicurata anche le prestazioni di Schiavino, classe ’93. Probabilmente Pepe lo schiererà il centrale a fianco di D’Orsi. Dalle parti di Vallo della Lucania c’è grande entusiasmo: saranno probabilmente in tanti a recarsi ad Agropoli. La Questura di Salerno ha ufficializzato le direttive per la partita: i tagliandi possono essere acquistabili fino alle ore 19 di domani, mentre i botteghini del settore ospiti del Guariglia non saranno aperti.

L’arbitro dell’incontro in programma domenica 22 Gennaio sarà il signor Morabito di Taurianova, gli assistenti Montesanti di Lamezia Terme e Naccari di Vibo Valentia. Fischio d’inizio ore 14,30. Infocilento.it seguirà in tempo reale la gara con aggiornamenti live dallo stadio Guariglia.

Correlati

Top