Agropoli: dichiarazioni fiscali fraudolente, sequestrati beni per 500mila euro

Scoperta presunta evasione da 1,5 milioni

AGROPOLI. La guardia di finanza ha eseguito un provvedimento di sequestro di beni per circa 500mila euro ai danni di una società agropolese che si occupa di progettazione, realizzazione e vendita di beni immobiliari, attrezzi e vestiario per l’edilizia. Alla base del provvedimento firmato dal Gip del Tribunale di Vallo della Lucania Valeria Campanile, presunte dichiarazioni fiscali fraudolente che sarebbero state presentate tra il 2009 e il 2012 e che avrebbero permesso al titolare dell’azienda, C.B., 41 anni, di evadere il fisco per circa 1,5 milioni di euro. Nelle indagini è coinvolto l’amministratore delegato della società ed altre due persone. Secondo la difesa, però, non ci sarebbero irregolarità e i coinvolti sono pronti a chiarire la propria posizione.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.