Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Istituto Merini
Hard and Soft House
Scuola Nuova
In Primo Piano

Serie A2: Basket Agropoli, contro Trapani per chiudere bene il 2016

Serie A2: Basket Agropoli, contro Trapani per chiudere bene il 2016

I delfini hanno bisogno dei due punti per respirare in classifica

I delfini hanno bisogno dei due punti per respirare in classifica

Ultima giornata del girone di andata e del 2016, al PalaCilento di Torchiara, domani alle ore 19 contro Trapani per il Basket Agropoli. Un momento non felicissimo per entrambe le squadre, ciò contribuisce a mettere anche più pepe alla gara. Dopo la buona serie di tre vittorie consecutive, i delfini sono incappati in un altro filotto negativo sul piano dei risultati, ma anche la squadra di Ducarello viene da due sconfitte di seguito, l’ultima abbastanza dolorosa nel derby contro Agrigento. I siciliani hanno finora avuto un rendimento in perfetto equilibrio (7 vittorie, 7 sconfitte) e possono contare su giocatori di un certo spessore, su tutti Mays: il play-guardia è stato confermato anche in questa stagione ed è segnalato in crescita anche in fase offensiva, dopo un avvio di campionato altalenante dal punto di vista realizzativo. Un altro giocatore importante per Trapani è senz’altro Andrea Renzi, il capitano. Un giocatore temibile nel pitturato, in grado di andare a segno con la media del 60%, bravo anche dalla lunetta: 70 centri su 78, già in questa stagione. Una squadra piuttosto fisica quella di Ducarello, ma coach Finelli sa bene, che il cammino che conduce alla salvezza passa per le vittorie in casa. Una gara che passerà dalla valutazione della condizione atletica dei delfini, apparsi in netto affanno proprio dal punto di vista della forma fisica. Chiudere bene l’anno darebbe un respiro essenziale a tutto l’ambiente, per poi affrontare con maggiore serenità il girone di ritorno che ripartirà il 6 gennaio contro l’ex Paternoster. Finelli è sembrato motivato, nella presentazione della gara: “Vogliamo ripartire dall’energia, dall’entusiasmo, dalla concretezza, dalla fiducia, che ci hanno consentito di giocare le migliori partite della stagione. Il gioco di Trapani si basa molto sui due loro marcatori, la guardia Mays ed il centro Renzi, senza dimenticare gente del calibro di Scott e tutto il nucleo italiano riconfermato in blocco dalla scorsa stagione che garantisce solidità ed esperienza. Per questo motivo, saranno necessari quaranta minuti di continuità, di sacrificio difensivo, di concentrazione e di qualità nelle scelte d’attacco”. Bisogna vincere a tutti i costi, questa è l’opinione di Marco Contento: “Abbiamo sul nostro cammino un’altra partita tosta, ma consapevoli e desiderosi di chiudere bene l’anno. Sappiamo che anche i nostri avversari non stanno vivendo un momento molto semplice e che verranno qui per vincere, ma da parte nostra dobbiamo dare subito la giusta impronta alla partita e vincere. Non importa come, se giocando bene o male, ma contro i siciliano vogliamo e dobbiamo assolutamente tornare alla vittoria”. Palla a due giovedì 29 dicembre ore 19, gli arbitri sono Ciaglia di Caserta, Salustri di Roma e Lestingi di Anzio.

Top