Cilento: la Via Silente approda nelle scuole

Due istituti del territorio “studiano” il progetto

592 km che si snodano per i sentieri e le strade di 59 comuni del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Questa è la Via Silente, il progetto frutto della volontà ferrea di 8 giovani di Castelnuovo Cilento, che hanno saputo farsi stranieri a casa propria, osservando la terra che hanno sempre abitato con uno sguardo meravigliato e innovatore.

Ora il progetto via Silente approda anche nelle scuole. L’istituto comprensivo di Santa Marina Policastro guidato dalla preside Maria De Biase, e il liceo classico Parmenide Vallo della Lucania hanno deciso di proporre il progetto ai propri ragazzi. La scuola di Policastro, in particolare, porta avanti un progetto chiamato: “la via che porta a scuola”. La preside De Biase si è offerta di ospitare i viandanti sulla via Silente, consentendo loro di fare una sosta nelle sue scuole e raccontare la loro esperienza di viaggio nel Cilento ai ragazzi. Una sorta di scambio tra giovani cilentani e viaggiatori venuti da lontano. Il liceo Parmenide di Vallo della Lucania, invece, ha chiesto una convenzione con l’associazione la Via Silente, per portare avanti i progetti di alternanza scuola lavoro sul territorio. L’associazione mette a disposizione quindi le sue competenze accompagnando i ragazzi sulle 15 tappe della Via Silente e spiegando loro il progetto nel dettaglio. Con questo lavoro triennale il liceo classico avrà formato figure che potranno lavorare sul territorio ampliando e perfezionando il progetto stesso

CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Sostieni l'informazione indipendente