Capaccio Scalo: rapina ad anziani in abitazione, arrestato il responsabile

Si tratta di un pregiudicato marocchino

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, nella serata di ieri 20 dicembre 2016, hanno tratto in arresto Lekbir Halimi, 54enne pregiudicato marocchino da tempo residente a Capaccio, poiché ritenuto responsabile della rapina in abitazione ad una coppia di anziani coniugi.
La costante attività di contrasto al fenomeno dei reati predatori, già da mesi messa in atto dalla Compagnia sul territorio di Capaccio Scalo, ha infatti permesso ai militari di quella Stazione di dare esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Salerno – su richiesta della Procura cittadina – facendo scattare le manette ai polsi dello straniero.
I fatti contestati risalgono alla notte del 3 dicembre scorso, quando una coppia di anziani e indifesi coniugi cadeva preda delle violenze del marocchino che, dopo essersi incappucciato e introdotto all’interno della loro abitazione, sotto l’uso della forza, si faceva consegnare un portafogli contenente una esigua soma di danaro per poi darsi alla fuga.
Le immediate indagini svolte dai militari della Stazione di Capaccio Scalo, coordinate dalla Procura della Repubblica di Salerno, consentivano di risalire in tempi rapidi all’identità dello straniero grazie anche a piccoli indizi lasciati sul sentiero che non sono però sfuggiti agli investigatori. Gli elementi raccolti ed i gravi indizi di colpevolezza a carico del pregiudicato, hanno consentito di ottenere l’emissione del provvedimento restrittivo che è stato eseguito nel pomeriggio di ieri. Lekbir Halimi è stato associato presso la casa circondariale di Salerno.
Continuano intanto le indagini al fine di identificare gli autori di analoghi reati commessi sul territorio.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.