Serie D, domenica ultima di andata per le cilentane

L’Agropoli ospita il Bisceglie, trasferta a Potenza per la Gelbison

Domenica 18 dicembre va in scena l’ultima giornata di andata del girone H di Serie D. L’Agropoli di mister Santosuosso rinfrancata dall’agognata vittoria che mancava addirittura dal 30 ottobre (un 2-1 contro il Potenza), ottenuta contro la diretta concorrente Madrepietra Daunia; ospita, prima della pausa invernale il Bisceglie, allo stadio Guariglia. I nerazzurri, seppur privi di Diop e dell’esperto difensore centrale D’Aiello, un perno della squadra nerazzurra, con esperienze importanti anche in Serie B; rappresentano uno scoglio davvero duro per l’Agropoli, dato che parliamo di una delle squadre più attrezzate del campionato. I suoi attaccanti sono estremamente tecnici e prolifici. In particolare Riccardo Lattanzio è il capocannoniere del girone H con 9 reti realizzate, ma occhio ad un altro attaccante temibile come Daniel Annibal Montaldi, che ne ha segnati già 8 in questa stagione. Una squadra che scommette sulle sue punte, ma che ha un impianto di gioco completo in tutti i reparti. Non sarà quindi una partita semplice per l’Agropoli, che però può sfruttare il gioco in contropiede e di rimessa, sfruttando le incursioni offensive di Capozzoli e di Cherillo, e cercando di blindare la difesa con gli anticipi di Fiorillo. Al Guariglia arbitra l’incontro il signor Paride Tremolada di Monza, gli assistenti sono Pasquale di Campobasso e Valente di Roma 2.

Anche l’impegno della Gelbison, meno proibitivo sulla carta, è comunque ostico. La squadra di mister Pepe se la vedrà in trasferta contro il Potenza di Oberdan Biagioni,che dovrà fare a meno dello squalificato Guarino. Una squadra quella lucana, che probabilmente è la vera delusione del campionato. Nessuno si aspettava questa debacle del Potenza, che anzi ad inizio stagione era considerata come una delle squadre che avrebbe dovuto ambire al vertice. Tuttavia, la Gelbison sa che non sarà semplice in quanto affronta un leone ferito. I suoi giocatori più importanti sono gli attaccanti Villa e Todino ed il centrocampista Forgione. Tuttavia la sua difesa è tutt’altro che impenetrabile, grazie anche agli errori del giovane portiere croato Bruno Sutalo, tutt’altro che irreprensibile in questa stagione, in particolar modo nella partita persa in casa con il Madrepietra Daunia, addirittura per 5-3. Le punte della Gelbison estremamente solide e pericolose, come Maggio, Cappiello e Yeboah potrebbero approfittare quindi di una difesa tutt’altro che impenetrabile, per andare in rete. La Gelbison cercherà la vittoria per rimanere aggrappata alla zona playoff, anche allo scopo di resistere agli assalti del Nardò, ora portatosi pericolosamente a -2. In casa vallese, quest’oggi, ultima seduta al Morra agli ordini del tecnico Alfonso Pepe, che oltre a provare schemi e sincronismi potrà constatare le condizioni dell’intera rosa a sua disposizione. Domani consueta rifinitura sempre al Morra, al termine, il tecnico vallese diramerà la lista dei convocati in vista del match di domenica. L’arbitro della partita è il signor De Leo di Molfetta. Gli assistenti sono Filannino di Barletta e Belsanti di Bari.

Iscriviti alla nostra community su Facebook, Clicca qui


CONTINUA A LEGGERE

Bruno Marinelli

Bruno Marinelli (nato a Roma, ma agropolese di famiglia).Trasferitosi stabilmente nel Cilento ne apprezza le peculiarità culturali e turistiche che la rendono una terra speciale. Appassionato di sport,cultura e politica. Ama molto leggere. E'il responsabile della redazione sportiva di Infocilento.