Commissione invalidi civili: 3.000 cartoline per la sua istituzione

Comuni,associazioni e sindacati si mobilitano

SAPRI. Lo Spi-Cgil di Sapri-Camerota ha annunciato l’invio di tremila cartoline da parte di cittadini e pazienti al presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Il sindacato lamenta l’assenza della commissione medica invalidi civili per l’ottenimento della visita domiciliare di determinati pazienti all’Inps di Salerno. Secondo Gerardo Triani, locale segretario dello Spi-CGIL, nel basso Cilento mancano, dai dati in possesso del sindacato circa 3.000 visite da parte dell’Inps salernitano, compresi alcuni malati gravi che nel frattempo potrebbero non avercela fatta. Per recuperare il terreno perduto, secondo Triani, occorrerebbe un lavoro di minimo due anni.La situazione delicata ha comportato quindi la decisione, presa di comune accordo con il Tribunale dei diritti del malato, la maggior parte dei comuni del piano sociale di zona S9, Cittadinanza Attiva Sapri-Golfo di Policastro ed al Dopolavoro ferroviario di Sapri, dell’invio di cartoline al fine di sollecitare la Regione a prendere provvedimenti per risolvere la problematica. Il comune di Sapri ha dimostrato disponiblità ad ospitare la commissione medica mettendo a disposizione un locale di 30 mq per gli uffici.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Bruno Marinelli

Bruno Marinelli (nato a Roma, ma agropolese di famiglia).Trasferitosi stabilmente nel Cilento ne apprezza le peculiarità culturali e turistiche che la rendono una terra speciale. Appassionato di sport,cultura e politica. Ama molto leggere. E'il responsabile della redazione sportiva di Infocilento.