Castellabate ‘porta’ Camerota in Tribunale

La vertenza riguarda il pagamento delle annualità del piano di zona

CASTELLABATE. Prosegue la vertenza tra il comune di Castellabate e quello di Camerota relativamente al Piano di Zona. L’ente retto dal sindaco Costabile Spinelli, infatti, ricorrerà al Tar per chiedere che l’ottemperanza di pagamento di circa 43mila euro, derivante da un lodo arbitrale esecutivo relativo alla quota di compartecipazione della IV^ annualità.

La vicenda risale al 2011: Castellabate, all’epoca capofila del Piano di Zona ex A7, promosse un atto di pignoramento contro Camerota per il pagamento dell’annualità che il Tribunale di Vallo della Lucania nel 2012 rese esecutivo. Lo stesso Tribunale, nel 2014, rese esecutivo il decreto ingiuntivo anche per le annualità successive non versate, ammontanti a quasi 150mila euro.

La causa per quest’ultimo debito è ancora in corso, per la prima quota, invece, il lodo arbitrale è divenuto nel frattempo definitivo. Di qui la decisione dell’esecutivo Spinelli di ricorrere al Tar per ottenere un giudizio di ottemperanza.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.