Ecomostro di Sapri: domani primo incontro per programmare la riqualificazione dell’area

Il sindaco Del Medico incontra la proprietà

SAPRI. L’abbattimento dell’ex cementificio è ormai in fase di completamento. Dopo oltre 60 anni l’area di località Pali, occupata dall’ecomostro, è stata liberata dal suo scheletro di cemento. Era il 1948 quando la struttura iniziò ad essere costruita. Cinque anni dopo i lavori furono interrotti e da allora l’opera è stata lasciata al completo abbandono. Nel 2013, in occasione del passaggio di Goletta Verde a Sapri, fu firmato un protocollo d’intesa tra il Comune, la società Club Tirrenico srl proprietaria dell’immobile e Legambiente per procedere all’abbattimento della struttura. I lavori, però, hanno preso il via solo la scorsa primavera.

Oggi, ad opere ormai in via di completamento, resta un interrogativo sul futuro della zona. A tal proposito per domani è stata convocata nella sede comunale la Club Tirrenico srl, proprietaria della struttura e dell’area, un incontro al quale prenderanno parte l’amministratore delegato Giovanni Sannino e il sindaco, Giuseppe Del Medico. Nell’occasione si porranno le basi per progettare il futuro della zona. Intanto ci vorranno altri 6 mesi per smaltire il materiale di risulta e bonificare l’area.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.