Serie D: l’Agropoli a Genzano, la Gelbison al Morra con un nuovo acquisto

Domenica i delfini andranno a Genzano per dimenticare il Nardò, la Gelbison cercherà di dare continuità ai risultati ospitando il Madrepietra Daunia. I rossoblu ufficializzano D’Orsi.

Dopo la domenica in chiaroscuro per le due cilentane siamo alla vigilia di un altro importante turno di campionato, valevole per la quinta giornata del girone H della Serie D. L‘Agropoli di Santosuosso dopo la sconfitta subita ad opera del Nardò è alla caccia del riscatto. I delfini se la vedranno nella trasferta del Comunale di Genzano contro il Cynthia padrone di casa. La squadra di Santolamazza è tra il gruppo delle ultime con appena 3 punti, frutto di una vittoria ottenuta nel derby contro l’Anzio per 1-0 (rete di Artistico, tra l’altro unico marcatore finora della squadra dei castelli romani), mentre è uscita sconfitta nelle altre 3 gare contro Francavilla (0-1 in casa), Potenza (0-1 in trasferta) ed Herculaneum domenica scorsa (0-2 fuori casa, doppietta di Gargiulo). Rispetto al Nardò, l’ostacolo è meno proibitivo dal punto di vista tecnico per i delfini, che affronteranno una squadra che dovrebbe lottare per non retrocedere e che per giunta non dispone finora di un attacco molto prolifico. L’Agropoli dal canto suo invece seppur sconfitta contro il Nardò, squadra superiore dal punto di vista tecnico, non ha sfigurato contro gli uomini di Foglia Manzillo. Nel reparto offensivo i delfini finora hanno fatto vedere le cose migliori grazie alle 6 reti realizzate, con Capozzoli, idolo dei tifosi locali, sugli scudi con prestazioni via via sempre più convincenti. Santosuosso si affiderà ancora una volta all’esterno di Aquara per scardinare la difesa avversaria. Cynthia abbastanza avvezza in queste partite al cartellino: sono già 9 le ammonizioni e 3 le espulsioni in questo avvio di stagione e  l’unico marcatore della squadra finora, Artistico, salterà l’Agropoli poichè il giudice sportivo ha usato nei suoi confronti la mano pesante infliggendogli due giornate di squalifica, per insulti al direttore di gara contro l‘Herculaneum; oltre a lui squalificato anche Macciocchi. Nell’Agropoli invece tutti a disposizione tranne Rekik espulso domenica contro il Nardò. Un turno di squalifica anche per il dirigente dei delfini Nicola Volpe e per il medico sociale Luigi Trofa per proteste nei confronti dell’arbitro nel match perso contro domenica scorsa. Per l’incontro di Genzano arbitrerà il signor Stampatori di Macerata, coaudiuvato dai guardalinee Di Girolamo de l’Aquila e Pierluigi Lustri di Avezzano.
La Gelbison, invece, galvanizzata dalla grande rimonta contro il Ciampino di domenica scorsa, ha ritrovato morale dopo il derby perso meritatamente due settimane fa. I rossoblu affronteranno il MadrePietra Daunia, squadra di Apricena, comune della provincia di Foggia. In questo avvio di campionato gli uomini di De Felice hanno collezionato finora 4 punti sul campo (ma 1 di penalizzazione), ma hanno all’attivo una vittoria di prestigio contro la Nocerina addirittura per 3-1 all’esordio e collezionato un ottimo pareggio per 3-3 a Bisceglie, tuttavia i blugranata vengono da due sconfitte contro squadre meno attrezzate come Vultur e Picerno. Una squadra che tende quindi ad esaltarsi con le grandi, ma che non sa ripetere le prestazioni contro chi lotta per non retrocedere. Un buon indizio per la Gelbison che deve stare attenta però al prolifico attacco dei pugliesi che ha realizzato ben 8 reti sinora, grazie anche alle sue pericolose punte come l’ex laziale Lorenzo Cinque e Mauro Cioffi. Gli uomini di Pepe (squalificato per questa gara) sono attesi davanti al pubblico ad una prova di maturità, anche perchè la squadra in questo avvio seppur con ottime individualità come Yeboah e Maggio, è sembrata troppo umorale, alternando grandi prestazioni a partite deprimenti. Le prossime gare diranno molto sul futuro di questa squadra che ha tutto per poter far bene, date le ottime individualità, ma deve acquisire maggiore convinzione, sapendo interpretare meglio le partite. Intanto la squadra del patron Mainente, ha ufficializzato l’acquisto del difensore centrale Raffaele D’Orsi ex Sassuolo. Gelbison che domenica farà a meno di Penta (due giornate di squalifica per aver colpito un calciatore avversario con un calcio) e Cammarota. Arbitrerà l’incontro Amir Salama di Ostia Lido(RM) coaudiuvato da Mazzuoccolo di Nola e De Falco di Nola.