Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

Nel Cilento il raduno interregionale del Club Alpino Italiano

Nel Cilento il raduno interregionale del Club Alpino Italiano

Il Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ospita il raduno del CAI. Saranno coinvolte sei regioni d’Italia.

Il Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ospita il raduno del CAI. Saranno coinvolte sei regioni d’Italia.

MONTANO ANTILIA. Quest’anno sarà il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni ad ospitare il secondo raduno interregionale del Club Alpino Italiano. L’evento in programma sabato 1 e domenica 2 ottobre è stato organizzato dal Club Alpino di Salerno in collaborazione con la neocostituita sottosezione CAI di Montano Antilia e l’associazione naturalistica Amici del monte Antilia.

L’importante manifestazione che l’anno scorso nella sua prima edizione si è svolta ad Amatrice vedrà coinvolte ben sei regioni: Abruzzo,Campania,Lazio,Marche,Molise ed Umbria. L’incontro vuole riprendere la tematica dei sentieri,pertanto si ripropone: “Gli appennini tra tutela dell’ambiente, manutenzione dei sentieri e sviluppo dell’economia locale, CAI e Istituzioni “. Il Convegno che si svolgerà nella magnifica cornice del Castel Capano di Pollica vedrà presenti il Presidente Generale del CAI Vincenzo Torti, il presidente del Parco Tommaso Pellegrino,il Presidente GR Campania Raffaele Luise, il Presidente Legambiente Campania Michele Buonomo oltre ai numerosi escursionisti provenienti dalle varie regioni. In seguito al sisma del 24 agosto che ha colpito Amatrice e dintorni, si darà nel corso del convegno un attenzione particolare al tema della prevenzione delle catastrofi nelle aree montane a elevato rischio sismico ed idrogeologico con l’intervento dell Dott. Italo Giulivo,Direttore Generale della Protezione Civile della Regione Campania. Domenica 2 l’intera carovana si sposterà a Montano Antilia dove io tanti escursionisti saranno accolti dai soci della Sottosezione CAI di Montano Antilia, unica nel territorio del Parco del Cilento e dall’Associazione Amici del Monte Antilia. Dopo un breve trekking urbano per i vicoletti del centro storico, scenario dei dei moti rivoluzionari cilentani del 1828 e la visita della caratteristica Cappella della Scala Santa, gli escursionisti guidati dai vari Accompagnatori di escursionismo della Campania avranno la possibilità di testare ben due percorsi escursionistici di differente difficoltà con arrivo per entrambi sulla vetta del Monte Gelbison (1705 m. slm ). Durante l’escursione sarà organizzata una degustazione di prodotti tipici locali ( salumi, formaggi, olio extravergine di oliva,miele, confetture, vino locale) dando cosi la possibilità alle varie aziende agricole locali di promuovere in modo diretto i loro prodotti. Sarà predisposto un servizio navetta dalla Stazione FS di Vallo Scalo.

Correlati

Top