Studio Di Muro
AttualitàIn Primo Piano

Nel week end si concludono gli incontri per i 200 anni dalla pubblicazione di ‘Viaggio in Italia’ di Goethe

Il 17 settembre appuntamento presso il Parco Archeologico di Paestum con Dieter Richte

Sabato 17 settembre si conclude il ciclo di incontri organizzato dal Parco Archeologico di Paestum per celebrare i 200 anni dalla pubblicazione del “Viaggio in Italia” di Goethe, avvenuta nel 1816 a Weimar.

Questo libro – che è all’origine dell’Europa moderna – sarà oggetto di una conversazione a Paestum, nel tempio di Nettuno, con il professor Dieter Richter, esperto riconosciuto a livello internazionale del Grand Tour e autore, tra l’altro, del libro “Goethe a Napoli” (2012).

Il prof. Richter è anche membro del Comitato scientifico del Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali di Ravello.

Seguirà il Concerto di Arpa e Flauto delle musiciste napoletane Marilù Grieco e Adriana Cioffi, un duo che, costituito recentemente, dà maggior risalto ad un repertorio di intrattenimento musicale da salotto, come era in uso nel periodo classico-romantico. Il salotto rappresentò, infatti, fino alla prima Guerra mondiale, il luogo privilegiato per la diffusione culturale delle più innovative correnti artistiche. Unico protagonista: il suono, nel suo potere evocativo e suggestivo.

Programma:

W.A. MOZART (1756-1791): Andante in DO KV 315

G. DONIZETTI (1797-1848): Sonata per flauto e arpa (Larghetto, Allegro)

H. BUSSER (1872-1973): LES ÉCUREUIL

ANONYMUS ENGLISH: Greensleeves to a Ground

E. SATIE (1866-1925): Gymnopedie N. 1

G. FAURE’ (1845-1924): Sicilienne op. 78

M. RAVEL (1875-1937): PIÉCE EN FORME DE HABANERA

J. IBERT (1890- 1962): ENTR’ACTE

FLAUTO: MARILÙ GRIECO

ARPA: ADRIANA CIOFFI

L’iniziativa è inclusa nel biglietto di ingresso al Parco: € 9,00; ridotto € 4,50 per età compresa tra 18 e 25 anni; gratuito fino a 18 anni; oppure si può scegliere di acquistare l’Abbonamento annuale PAESTUM MIA (€ 15,00) che consente l’accesso al Museo e all’area archeologica per un intero anno (si attiva al primo ingresso).

Tutti i sabati fino al 1 ottobre il Museo e l’area archeologica rimarranno aperti dalle 8:30 alle 22:30.

Tags

Ti potrebbero interessare