Cilento: inaugurato palazzo baronale dopo il restauro

Il Palazzo De Conciliis ospiterà convegni, eventi, mostre e un polo formativo

TORCHIARA. Inaugurato e riaperto al pubblico, nella serata di ieri, il Palazzo baronale De Conciliis a Torchiara. L’antico manufatto risale al XVI secolo ed apparteneva ai baroni di Torchiara. Fu uno degli eredi di questa nobile famiglia, Nicola De Conciliis, che nel 1980 lo donò al comune con la promessa di destinarlo ad attività culturali e museali. Così è stato e infatti grazie all’impegno dell’ente comunale di Torchiara, oggi il Palazzo De Conciliis può considerarsi un fiore all’occhiello del territorio. Dopo alcuni piccoli lavori di restauro, che hanno interessato soprattutto il tetto, ieri c’è stato il tanto del nastro, alla presenza del primo cittadino di Torchiara e di altri amministratori locali e regionali. A collaborare col comune cilentano anche la Fondazione Giambattista Vico del presidente Vincenzo Pepe. «È nostro dovere – afferma il sindaco Massimo Farro – realizzare le condizioni affinché questi luoghi siano accessibili a tutti. È per questo che esprimo grande soddisfazione per la possibilità di aprire le porte del palazzo e per metterlo a disposizione di quanti vorranno condividerne la bellezza». Dello stesso avviso è Vincenzo Pepe: «I luoghi della Cultura devono essere luoghi dell’apertura e del confronto. Non c’è cultura senza condivisione. Sono particolarmente lieto di partecipare al compimento della finalità eccelsa di questa antica dimora storica».