Nomasvello
CronacaIn Primo Piano

Spari ad Agropoli, arrestati i fratelli Ciro e Gaetano Iacomino. I dettagli

Ciro e Gaetano Iacomino, ex commercianti di pesce di 37 e 21 anni sono accusati di tentato omicidio e porto abusivo di armi.

AGROPOLI. I fratelli Ciro e Gaetano Iacomino, di 37 e 21 anni, come anticipato, si sono costituiti nella tarda serata di ieri alla caserma dei carabinieri di Agropoli. I due erano ricercati da oltre 24 ore poiché ritenuti responsabili del tentato omicidio di Raffaele Carione, 35 anni, commerciante di pietre di Capaccio, ferito intorno alle 8 di giovedì con un colpo di arma da fuoco in via Piave.

I due, originari di Torre del Greco, hanno ricevuto un decreto di fermo di indiziato di delitto, emesso dalla Procura di Vallo della Lucania: le accuse, a vario titolo, sono tentato omicidio e di porto abusivo di armi. I fratelli erano in auto quando si sono avvicinati alla vettura di Carione : uno di loro ha aperto il fuoco perforando entrambi i polmoni al 35enne. Da capire chi, tra Ciro e Gaetano abbia sparato. Al momento entrambi sono detenuti nel carcere di Vallo della Lucania. Non è stata ancora rinvenuta l’arma utilizzata per sparare. Il ferito è ricoverato all’ospedale Cardarelli di Napoli. Le sue condizioni sono in miglioramento.

Tags

Ti potrebbero interessare

Back to top button
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it