Cilento: maltrattava la compagna disabile, arrestato 41enne - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Cilento: maltrattava la compagna disabile, arrestato 41enne

carabinieri-auto

Maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. Queste le accuse per un 41enne arrestato dai carabinieri.

Cilento: maltrattava la compagna disabile, arrestato 41enne

Maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. Queste le accuse per un 41enne arrestato dai carabinieri.

Il 7 giugno 2016, a Prignano Cilento, i Carabinieri della Compagnia di Agropoli hanno arrestato il 41enne A.N., originario di Eboli ma domiciliato da tempo nel comune cilentano, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione nei confronti della compagna disabile. Le indagini avviate dai militari della Stazione di Torchiara, nel mese di maggio u.s., a seguito della denuncia della vittima, sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania. Le attività investigative, protrattesi per alcune settimane e supportate anche da intercettazioni audio video, hanno consentito di individuare significativi episodi di rilevanza penale. In particolare dalle riprese si è avuto modo di riscontrare il ricorso all’uso della violenza da parte dell’arrestato e grazie al tempestivo intervento dei Carabinieri è stata interrotta la condotta delittuosa. Nel corso delle indagini, altresì, è stato possibile raccogliere in breve tempo gravi indizi di colpevolezza a carico del prevenuto in ordine alle condotte delittuose contestate ed in particolare che il reo, con una pluralità di azioni vessatorie sia fisiche che psicologiche, maltrattava la persona offesa, a lui legata da relazione sentimentale e sua convivente. In particolare è emerso che l’uomo manteneva un rigido controllo sulla gestione delle risorse economiche appartenenti alla compagna, ma di fatto amministrate dall’indagato a suo piacimento che aggrediva e minacciava la vittima con cadenza, pressoché quotidiana, costringendola a corrispondergli delle somme di danaro, dando spesso in escandescenza. In più occasioni inoltre la malcapitata è stata colpita con suppellettili ed apostrofata con vari epiteti. Il 7 giugno l’epilogo della drammatica vicenda, all’ennesima richiesta di danaro, l’arrestato colpisce violentemente al volto la denunciante, ma a quel punto intervengono tempestivamente i Carabinieri presso l’abitazione della persona offesa e procedono all’arresto di A.N. che, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato condotto presso il carcere di Vallo della Lucania.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
cilento_mare_acciaroli
Ecco il mare più bello: Cilento e Costiera Amalfitana a gonfie vele

pullman
Al via il progetto “Camerota in movimento”, ecco gli orari

sequestro
Castellabate, Spinelli: «Il sequestro mi lascia sorpreso»

Chiudi