5 soluzioni per profumare in maniera naturale gli ambienti domestici - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Redazionale

5 soluzioni per profumare in maniera naturale gli ambienti domestici

5 soluzioni per profumare in maniera naturale gli ambienti domestici

Mantenere pulita e ordinata la casa non è solamente una questione di decoro personale: vivere in un ambiente davvero accogliente e piacevole è il modo migliore per contrastare il cattivo umore, grazie alla consapevolezza di avere a propria disposizione un piccolo spazio tutto per sé all’interno del quale trovare rifugio e conforto.

Uno dei problemi più fastidiosi che ci si trova ad affrontare tra le mura domestiche è quello del cattivo odore: i profumi non sempre piacevoli prodotti in cucina, l’umidità che ristagna all’interno dei bagni e, ancora, la cattiva abitudine del fumo oppure la presenza degli animali domestici sono solo alcuni degli esempi che è possibile riportare.
Ciononostante, contrastare la formazione degli odori fastidiosi e far sì che la casa presenti sempre una profumazione fresca e invitante non è un’impresa così impegnativa, specie se si ricorre a dei semplici rimedi naturali che, limitando l’uso di prodotti chimici, contribuiscono anche a rendere più salutare l’ambiente.

Piante aromatiche

Il modo più semplice per donare alla casa un profumo piacevole e persistente consiste nello scegliere piccole piante profumate da disseminare nelle varie stanze della casa.
Questa soluzione è particolarmente valida nel caso della cucina, un ambiente in cui spesso si accumulano odori molto intensi, che possono pervadere la stanza anche per ore rendendo particolarmente spiacevole la permanenza al suo interno.
Per mitigare la situazione, può essere sufficiente sistemare qualche vasetto di lavanda, una pianta che dà luogo ad una lunga fioritura sprigionando un profumo particolarmente piacevole. In alternativa, specie se nella cucina è presente un angolo ben illuminato, si può pensare di posizionare erbe aromatiche come il rosmarino, il basilico, il timo o la salvia. Oltre a rilasciare un piacevole aroma nell’ambiente circostante, le foglie di queste piante vengono utilizzate in moltissime ricette, fatto che ne rende particolarmente utile la presenza in cucina.

Alcune specie vegetali possono essere utili persino per contrastare il cosiddetto inquinamento domestico, un problema spesso trascurato ma molto dannoso per la salute.
Piante come il Ficus, la Dracena, l’Aloe e il Photos sono in grado di purificare l’aria, filtrandola ed eliminando alcuni pericolosi composti, come la formaldeide, il benzene e il tricloroetilene, che vengono rilasciati da mobili, elementi di arredo e prodotti per la pulizia.

Detersivi naturali

La prima regola da rispettare per far sì che la casa sia sempre libera dai cattivi odori consiste nel dedicarsi con la giusta frequenza alle pulizie domestiche. In particolare, cucina e bagno rappresentano gli ambienti più insidiosi e quelli che richiedono il maggiore impegno.

La buona notizia sta nel fatto che per ottenere lavelli sempre splendenti e profumati e porre rimedio allo sporco e al cattivo odore provocati dagli animali domestici non è necessario ricorrere a chissà quali detergenti e prodotti per le pulizie domestiche, ma è sufficiente sfruttare le proprietà di alcune sostanze naturali molto economiche e diffuse.

Il primo alleato immancabile per le pulizie domestiche è l’aceto di mele: grazie al suo contenuto in acido acetico, esso si rivela perfetto per contrastare i cattivi odori che si formano in cucina e rimuovere con semplicità le incrostazioni di calcare, restituendo a utensili e superfici tutto il loro splendore originario. Inoltre, l’aceto di mele presenta una profumazione molto più piacevole rispetto a quella di vino, che ne rende indicato l’utilizzo quando l’intento è quello di donare freschezza alla casa.

Anche il semplice bicarbonato di sodio può essere molto utile per combattere i cattivi odori, grazie alle sue proprietà assorbenti. Ad esempio, è sufficiente stenderne un velo su tappeti e cucce e lasciarlo agire per una notte per rimuovere l’odore di cani e gatti.

Un semplice limone tagliato a metà può essere un utile alleato per lucidare e profumare le superfici, ma anche per provvedere alla periodica pulizia degli scompartimenti interni del frigorifero.
La polvere di caffè, invece, svolge un’efficace azione assorbi-odori. È sufficiente sistemarne una tazzina all’interno del frigo per evitare la formazione di fastidiose esalazioni.

Profumatori per ambienti

Una delle soluzioni più semplici per assicurarsi stanze sempre profumate consiste nel dotarsi di uno o più profumatori per ambienti. Oggi, sono disponibili prodotti di molte tipologie, dagli spray ai diffusori che rilasciano automaticamente le sostanze deodoranti nell’aria.
Purtroppo, questi prodotti presentano diversi inconvenienti. Oltre alle profumazioni spesso fin troppo intense, i deodoranti per interni rilasciano nell’aria sostanze poco salutari, alle quali è sconsigliabile esporsi costantemente.

Una buona alternativa può essere rappresentata da un diffusore per ambiente come quello proposto da Petali, che si basa su un sistema completamente naturale: il profumo viene rilasciato in maniera graduale da una cialda in cera da collocare sull’apposita superficie del bruciaessenze; il calore della candela Tilli posizionata nello scompartimento sottostante scioglie lentamente la cera, sprigionando le note aromatiche della fragranza scelta.
Oltre ad essere molto decorativi, i diffusori Petali evitano il rilascio di sostanze dannose per la salute, contribuendo a migliorare la qualità dell’aria tra le mura domestiche e a sconfiggere i cattivi odori.

Fiori secchi e saponette aromatizzate

Anche armadi, cassetti e altri scompartimenti presenti in casa possono presentare il problema del cattivo odore. Per profumare questi spazi e garantirsi capi d’abbigliamento, asciugamani e biancheria sempre in ordine è sufficiente realizzare dei sacchetti contenenti scaglie di saponette profumate o, in alternativa, fiori secchi, bacche e pezzetti di corteccia in grado di rilasciare a lungo piacevoli fragranze. Questo rimedio può essere utile anche per combattere il problema delle tarme senza ricorrere a prodotti chimici.

Deodoranti per aspirapolvere

In commercio è possibile trovare un prodotto molto particolare, che può tornare assai utile: il cosiddetto deodorante per aspirapolvere.
Queste sostanze, disponibili anche con formulazioni del tutto naturali, consentendo di profumare gli ambienti domestici mentre si provvede alla loro pulizia: il deodorante, in polvere, scaglie o palline, deve essere aspirato; una volta all’interno del sacchetto o dello scompartimento dell’aspirapolvere, esso rilascia il suo aroma attraverso l’aria che fuoriesce attraversando il filtro.

Top
Ti suggeriamo di leggere Redazionale
Startup Stock Photos
Consumatori 2.0: quando l’online è sinonimo del risparmio

montepruno_potenza
Associazione Monte Pruno Giovani: partenza di spessore a Potenza

monteprunopotenza
Associazione Monte Pruno Giovani: serata ricco di emozioni ieri a Potenza

Chiudi