Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

No alle trivelle, nasce il comitato “Vallo a difendere”

No alle trivelle, nasce il comitato “Vallo a difendere”

Il prossimo 31 marzo primo incontro pubblico dal titolo “Petrolio: a quale prezzo?”

Il prossimo 31 marzo primo incontro pubblico dal titolo “Petrolio: a quale prezzo?”

Il giorno 22 marzo a Sala Consilina, si è costitutito il Comitato “Vallo a difendere”, composto da cittadini della società civile ai quali sta a cuore il futuro del territorio e dei beni comuni in esso ospitati.

Il Comitato intende promuovere ogni azione utile a informare la cittadinanza circa le imminenti consultazioni elettorali del 17 aprile prossimo per il referendum promosso da nove Regioni italiane.

“Affinchè il prossimo 17 aprile ciascun cittadino del Vallo di Diano possa consapevolmente scegliere di porsi a difesa del proprio territorio, anche in una prospettiva futura di lotta contro le trivellazioni di una vallata ricca d’acqua e prospera nelle sue colture agricole – si legge in una nota – il Comitato ha deciso di porre in essere azioni che possano portare, nelle prossime settimane, a unire un numero sempre maggiore di cittadini in difesa della vallata. Da qui il nome Vallo a difendere.

Primo appuntamento con il neonato comitato è il prossimo 31 marzo, a partire dalle ore 19.00, presso l’Auditorium di Atena Lucana Scalo, quando si terrà un incontro pubblico “Petrolio: a quale prezzo?”

Interverranno il ten. Giuseppe Di Bello, , l’avv. Antonio Grazia Romano esperto in economia bancaria, il prof. Roberto De Luca, docente di Fisica presso l’Università degli Studi di Salerno, l’ing. Antonio Curcio, docente di Elettrotecnica presso l’IIS di Potenza, e il dott. Salvatore Gasparro, responsabile agricoltura Codacons Vallo di Diano. I primi due relatori sono cofondatori della ”Associazione Briganti d’Italia”, i restanti tre relatori sono componenti del Comitato ”Vallo a difendere”. Gli interventi e il successivo dibattito saranno moderati dal giornalista Lorenzo Peluso.

Correlati

Top