Sentenza contro i casalesi, importante il contributo del magistrato Catello Maresca

A lui, cittadino onorario di Sassano, anche i complimenti del sindaco Tommaso Pellegrino.

Il gup del Tribunale di Napoli ha condannato, complessivamente, a 110 anni di reclusione i dieci componenti del clan dei Casalesi con a capo Nicola Di Martino. Il gruppo operava tra i comuni di Teverola e Carinaro. “Così noi festeggiamo la Giornata della memoria”, è stato il commento del sostituto procuratore della Repubblica di Napoli, Catello Maresca. che ha coordinato le indagini.

A lui sono arrivati anche i complimenti del sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino. Il magistrato, infatti, è cittadino onorario proprio del centro valdianese, onoreficenza che gli è stata conferita nel 2014. “Siamo orgogliosi del nostro Cittadino Onorario, Catello Maresca, Magistrato Antimafia della DDA di Napoli, che ancora una volta con il suo coraggio, la sua determinazione e le sue capacità ha contribuito in modo determinante alla vittoria dello Stato nei confronti delle mafie”, ha scritto Pellegrino.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Filippo Di Pasquale

Laureato in giurisprudenza, collabora con InfoCilento occupandosi di cronaca attualità e cultura. E' appassionato di musica, eventi e tradizioni locali. Segue con attenzione gli sviluppi sociali del territorio del Vallo di Diano e del Cilento.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!