Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
In Primo Piano

Minacce e sputi agli arbitri: multe e squalifiche a calciatori, dirigenti e società

Minacce e sputi agli arbitri: multe e squalifiche a calciatori, dirigenti e società

Le decisioni del giudice sportivo per le squadre del Cilento e Vallo di Diano impegnate nei campionati regiona

Le decisioni del giudice sportivo per le squadre del Cilento e Vallo di Diano impegnate nei campionati regionali.

Brutta tegola per il Valdiano. Il risultato della gara vinta 1 a 0 contro il Sorrento non è stato omologato poiché “l’arbitro in sede di identificazione rilevava che nel tabulato della società Sorrento non risultava inserito il nominativo del tesserato Flora Emiliano” e in quello della società Valdiano “non risultava inserito il nominativo del tesserato Traviglia Christian”. Per la compagine di Taggiano anche 150 euro di multa per l’assenza del medico o dell’ambulanza e dell’acqua calda negli spogliatoi.

Multe anche nel campionato di Promozione: 80 euro al Buccino per l’accensione di fumogeni, 50 alla Vigor Castellabate per l’assenza di acqua calda nello spogliatoio dell’arbitro.

Tra gli squalificati Ciuccio (Buccino), Di Gregorio (Santa Maria), Santosuosso, Rodio, Maffongelli e Falso (Castellabate), De Marco e Di Luccio (Cannalonga), Maiorano (Sassano).

In Prima Categoria stop per un turno a Giudice e Ciociano (Marina di Camerota), Bha Mamadou Yaya e Ferrara (Padula), Vitale (Montesano), Lettieri (Rofrano).

In Seconda Categoria, stop fino a novembre prossimo per Alessandro Pepe del Sant’Arsenio “Per aver ingiuriato e minacciato il direttore di gara”, inoltre “Colpiva il direttore di gara con uno sputo attingendolo all’altezza della spalla e tentava di colpirlo con una testata che l’arbitro riusciva ad schivare”. Squalificato tre gare Maiuri (Elea Virtus) sempre per sputi a un’avversario. Una giornata ad Arcaro (Laurino), Vaccaro (Rutino), Comite (A.Saracena), Cennamo (Postiglione)

Tra i dirigenti torneo finito per Alfonso Martuscielli dell’Atletico Saracena poiché “Allontanato per ingiurie e minacce al direttore di gara, reiterava queste ultime successivamente”. Femo fino ad Aprile anche Modica del Cafasso.

Correlati

Popolari

Top