Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Istituto Merini
Hard and Soft House
Scuola Nuova
Attualità

La Regione non paga il comune: interrogazione in consiglio

La Regione non paga il comune: interrogazione in consiglio

Interrogazione del consigliere regionale Alberico Gambino sulle opere realizzate nel centro storico di Sanza e al complesso di San Francesco.

Interrogazione del consigliere regionale Alberico Gambino sulle opere realizzate nel centro storico di Sanza e al complesso di San Francesco.

SANZA. Un’interrogazione per sollecitare i pagamenti dei lavori eseguiti nel centro storico e al complesso conventuale San Francesco. Il consigliere regionale Alberico Gambino interroga la Regione Campania per i mancati pagamenti della stessa al comune di Sanza per i lavori già effettuati dall’Ente denominati “riqualificazione e valorizzazione del centro storico- rifacimento delle reti fognarie e idriche con relativa pavimentazione dei luoghi” e “ lavori risanamento e valorizzazione complesso conventuale San Francesco e area antistante”.

Un finanziamento derivante da un progetto presentato dal comune tramite “accelerazione della spesa“. La Regione durante la scorsa legislatura decise di imprimere una accelerazione alla spesa dei Fondi Strutturali, attraverso il finanziamento sul POR Campania FESR 2007-2013 di interventi nel campo ambientale, della ricerca e innovazione, dell’efficientamento energetico e dello sviluppo urbano. In particolare si stabilì di finanziare esclusivamente progetti che avessero immediata attuazione, con cronoprogrammi coerenti con i termini di ammissibilità della spesa e con gli orientamenti di chiusura. Successivamente sono stati indicati criteri e priorità da rispettare. L’amministrazione comunale coordinata dal sindaco Francesco De Mieri, ha fatto sua l’opportunità e ha proposto i su citati progetti. “Oggi – dice Gambino – dopo che le opere quasi in fase terminale, sono state eseguite con rispettando tutte le normative vigenti, la Regione Campania stenta ad accreditare al comune di Sanza le somme dovute. Una situazione imbarazzante per l’Ente che essendosi impegnato sia giuridicamente che amministrativamente con le ditte esecutrici dei lavori, si vede negata la possibilità di poter continuare le opere di fondamentale importanza per la comunità sanzese”.

Nell’interrogazione, si invita la Regione Campania a rideterminare sulla vicenda e consentire al Comune di Sanza di poter ottenere le somme dovute e ancora inspiegabilmente non erogate nonostante siano state rispettati in maniera certosina tutti gli adempimenti del caso.

Top