Concorso “Pensare per Paradossi”: premio in denaro di mille euro al primo classificato - Info Cilento
Casa San Pio
Spazio Disponibile
Scuola Nuova
Attualità

Concorso “Pensare per Paradossi”: premio in denaro di mille euro al primo classificato

Il concorso è promosso dalla Fondazione Alario

Concorso “Pensare per Paradossi”: premio in denaro di mille euro al primo classificato

Il concorso è promosso dalla Fondazione Alario

La Fondazione Alario per Elea-Velia Onlus di Ascea, in collaborazione con la rivista Diogene Magazine, l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli e l’Associazione Amica Sofia, indice la terza edizione del concorso “Pensare per Paradossi”, gara internazionale di rappresentazione del paradosso indirizzata agli studenti dei Licei pubblici e privati, italiani e stranieri.
Gli studenti che intendono partecipare al concorso dovranno presentare, individualmente o in piccoli gruppi, un prodotto che rappresenti il paradosso prescelto – o qualcosa di significativamente paradossale – accompagnato da una breve descrizione scritta.
Sono ammesse tutte le modalità espressive: dalla parola scritta all’elaborazione grafica, dalla scultura al video, dal fumetto alla fotografia, dalla matematica al cartone animato, dal testo narrativo a quello teatrale, dalla poesia nelle lingue classiche a quella nelle lingue moderne, dalla presentazione multimediale ai dialoghi illustrati. Tutte le forme della multimedialità sono egualmente ammesse.
Novità dell’edizione 2016 del concorso l’allargamento del partenariato di progetto, che include – oltre alla Fondazione Alario e alla rivista Diogene Magazine – l’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici e l’Associazione Amica Sofia. Mentre l’Istituto di Napoli metterà in palio libri di taglio filosofico – opere di pregio di filosofia antica – per il secondo e il terzo classificato, l’Associazione di Perugia conferirà un premio in denaro di € 200,00 al partecipante più giovane selezionato, “under 16 anni” alla data di scadenza del bando.
Altra novità significativa dell’edizione di quest’anno l’assegnazione di un cospicuo premio in denaro al primo classificato: un incentivo economico di € 1.000,00 che intende favorire la partecipazione al concorso soprattutto degli studenti non residenti, che potrebbero essere maggiormente invogliati ad approfondire in loco la conoscenza del patrimonio storico-culturale della terra di Parmenide.
In aggiunta, tutti i prodotti ritenuti ammissibili dalla Commissione di esperti che valuterà i lavori saranno esposti presso il “Museo del Paradosso” della Fondazione Alario, “un’installazione artistica unica nel suo genere – spiegano gli organizzatori – che vanta l’eccezionalità di essere un museo studentesco nato là dove visse l’inventore della paradossalità: Zenone di Elea”.
La partecipazione alla gara è gratuita.
La scadenza per l’invio dei prodotti artistici è fissata al 30 aprile 2016.
Per bando, modulo d’iscrizione e maggiori informazioni: www.fondazionealario.it

Ti suggeriamo di leggere

Top
Altro... Attualità, In Primo Piano
Tar respinge il ricorso, il carcere di Sala Consilina non riaprirà

Il libro di Bruno Mautone su Rino Gaetano sarà presentato alla Provincia di Catanzaro

Dal Cilento lettera a De Luca: più attenzione sul settore turistico e balneare

Chiudi