Montella PrismArredo
CronacaIn Primo Piano

Nuovi guai per “o’ Brasiliano”, rinviato a giudizio per minacce all’ex genero di Vassallo

Quattro persone rinviate a giudizio, lo ha deciso il Gup di Vallo della Lucania.

Ancora guai per Bruno Humberto Damiani De Paula, detto «o ‘ brasiliano» indagato per l’omicidio del sindaco di Pollica Angelo Vassallo, assieme ad altre tre persone. Recluso in carcere a Secondigliano per reati relativi allo spaccio di droga, dovrà ora affrontare un altro processo, a Vallo della Lucania questa volta, per minacce e violenza in concorso con il fratello Stefano Damiani, Augusto e Walter Materazzi. Lo ha deciso il gup Bruno De Filippis nel corso dell’udienza preliminare di ieri accogliendo così le richieste del pm dell’Antimafia Marco Colamonici e rinviando i quattro a giudizio.

La vittima delle minacce era l’ex fidanzato della figlia di Vassallo, Francesco Avallone.
Avallone era stato citato quale teste nel procedimento a carico di Damiani per spaccio di droga e «o’ brasiliano», secondo le accuse, avrebbe tentato di intimorirlo per condizionare la sua testimonianza in aula.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it