Regione Campania: mozione contro la centrale a biomasse a Capaccio - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Regione Campania: mozione contro la centrale a biomasse a Capaccio

consiglio-regionale-campania

M5S: Dopo la nostra mozione, anche ordine del giorno contro la realizzazione dell’impianto

Regione Campania: mozione contro la centrale a biomasse a Capaccio

M5S: Dopo la nostra mozione, anche ordine del giorno contro la realizzazione dell’impianto

“La costruzione di una centrale a biomasse a Capaccio Paestum darebbe il colpo di grazia a settori fondamentali per l’economia del territorio e che già stanno vivendo un momento di forte crisi”. Lo dice in una nota Michele Cammarano, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle e componente della Commissione Agricoltura, che ha già presentato una interrogazione rivolta al presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, e al suo vice, Fulvio Bonavitacola, che ha la delega all’Ambiente.

“Per questo abbiamo condiviso e sottoscritto l’ordine del giorno del consigliere del Pd, Franco Picarone, che va nella nostra stessa direzione di tutela e difesa del territorio contro la realizzazione dell’impianto che dovrebbe sorgere a oli sette chilometri dai templi – afferma – Abbiamo tutti il dovere di salvaguardare, valorizzare e tutelare le tradizioni agroalimentari locali di indubbio pregio? E in che modo la Regione tutelerà i beni culturali e paesaggistici dell’area archeologica di Paestum, patrimonio mondiale dell’Umanità Unesco e Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano”.

“La Regione Campania – sottolinea – deve opporsi con ogni iniziativa utile allo scellerato progetto che ha incassato lo scorso 8 gennaio il via libera del Consiglio dei ministri per la costruzione della centrale a biomasse a Capaccio Paestum in località Sorvella – Sabatella nonostante le tante bocciature e pareri negativi da parte della Provincia di Salerno, l’Azienda sanitaria locale, l’associazione dei medici di famiglia, i comuni limitrofi e il Ministero dei Beni Culturali”.

“La Giunta regionale con chiarezza, trasparenza e convinzione deve contrastare – conclude Cammarano – lo scellerato progetto di costruzione della Centrale a Biomasse e garantire in quei territori tutte le produzioni agroalimentari di elevata qualità e centri di assoluta eccellenza legati alla filiera lattiero casearia ed alla produzione di mozzarella di bufala campana Dop”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità
laboratorio_analisi
Campania: a rischio le prestazioni sanitarie nelle strutture convenzionate

gino_marotta
Nuovo appello dei sindaci: eleggere il direttivo della Comunità del Parco

pomodorosanmarzano
Il pomodoro San Marzano? Lo produce il Belgio

Chiudi