Sequestrato il monumento in ricordo di Massimo Casalnuovo: "E' abusivo" - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Cronaca

Sequestrato il monumento in ricordo di Massimo Casalnuovo: “E’ abusivo”

sequestro_monumento_casalnuovo

I carabinieri hanno posto sotto sequestro l’opera perché in contrasto con le normative sull’edilizia e l’urbanistica.

Sequestrato il monumento in ricordo di Massimo Casalnuovo: “E’ abusivo”

I carabinieri hanno posto sotto sequestro l’opera perché in contrasto con le normative sull’edilizia e l’urbanistica.

Il monumento dedicato a Massimo Casalnuovo posto sotto sequestro.

Il monumento dedicato a Massimo Casalnuovo posto sotto sequestro.

BUONABITACOLO. I carabinieri della compagnia di Sala Consilina hanno provveduto al sequestro del monumento dedicato alla memoria di Massimo Casalnuovo, installato dall’amministrazione comunale in via San Donato. L’opera, realizzata dall’artista teggianese Arturo Iannello, serviva a tenere vivo il ricordo del ragazzo deceduto il 21 agosto del 2011 nei pressi di un posto di blocco dei carabinieri. In quell’occasione, come ha confermato il giudizio di secondo grado, uno dei militari in servizio sferrò un calcio al motorino su cui viaggiava Massimo facendolo cadere e provocandone la morte (in primo grado il militare era stato assolto). Il monumento per ricordare il giovane è stato ora sequestrato ed anche al padre del ragazzo è stato notificato un avviso di garanzia. Alla base del provvedimento il mancato rispetto delle norme su edilizia ed urbanistica.

“A corollario di una giornata lavorativa  – spiega Osvaldo Casalnuovo – sono stato omaggiato da un avviso di garanzia relativo all’apposizione di una scultura il cui solo scopo è quello di mantenere vivo il ricordo di mio figlio”. “Quello che mi rattrista – aggiunge il padre del ragazzo – è che oltre me sono stati raggiunti dallo stesso provvedimento altri miei concittadini che mi sono stati e continuano a starmi vicino per una giusta causa. Di questo loro coinvolgimento ne sono addolorato ma con la serenità di sapere di essere dalla parte del giusto ne usciremo fuori con la faccia pulita”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Cronaca, Homepage
giuseppe_del_medico
Sapri, agente aggredito, Del Medico: confido in pena severa

Google fa il verso degli animali
Ora Google riproduce anche il verso degli animali

farmaci
Medicina: arriva il farmaco “antisuicidio”

Chiudi