Morte di Carlo Fulvio Velardi: tutto rinviato al 18 marzo

Ancora nessun rinvio a giudizio per la morte di Carlo Fulvio Velardi, il 15enne deceduto dopo la caduta in un dirupo in località Punta Licosa. Udienza aggiornata a marzo.

Si è tenuta questa mattina presso il Tribunale di Vallo della Lucania l’udienza preliminare del processo per la morte del 15enne Carlo Fulvio Velardi. Il Gup Valeria Campanile ha ascoltato i legali della famiglia del giovane, mentre per ascoltare la difesa degli accusati, e sapere se ci sarà o meno il rinvio a giudizio, bisognerà attendere il prossimo 18 marzo, data in cui è stata fissata la prossima udienza.

I fatti risalgono al 16 luglio del 2011 quando il ragazzino originario di Napoli ma in vacanza nel Cilento, precipitò in un dirupo a seguito del cedimento di una staccionata in località Punta Licosa di Castellabate. A finire sotto accusa il proprietario della strada dove si verificò il fatto, i responsabili dell’ufficio manutenzione e della polizia municipale di Castellabate, il responsabile tecnico e gli operai della comunità Montana che provvidero all’installazione della barriera.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Sostieni l'informazione indipendente