Vallo della Lucania: il comune presente il sito web, è costato 40mila euro - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Vallo della Lucania: il comune presente il sito web, è costato 40mila euro

vallo_municipio

Verrà presentato questa mattina a palazzo di città il nuovo sito web istituzionale per il quale il comune ha speso circa 40mila euro. Cifra, questa, che ha lasciato non poco indifferenti i cittadini ma soprattutto le opposizioni.

Vallo della Lucania: il comune presente il sito web, è costato 40mila euro

Verrà presentato questa mattina a palazzo di città (ore 12) il nuovo sito web istituzionale per il quale il comune ha speso circa 40mila euro. Cifra, questa, che ha lasciato non poco indifferenti i cittadini ma soprattutto le opposizioni.

Oggi finalmente si potrà vedere il tipo di sito realizzato, i contenuti e le funzionalità che permetteranno anche di capire se la cifra spesa è giusta o eccessiva.

Ma quanto costa un sito web istituzionale? Realizzare il sito di un ente significa anche dover rispettare precisi requisiti. Alcuni, come l’accessibilità, l’usabilità e l’uniformità di aspetto e di modalità di navigazione, sono previsti dalla legge e ciò comporta l’aumento dei costi. Spulciando sul web, però, è difficile trovare un comune che spenda quanto Vallo della Lucania..

Il comune di Saluzzo (provincia di Cuneo, il doppio della popolazione di Vallo della Lucania), ad esempio, ha speso ottomila euro; quello di Santa Fiora (Grosseto) cinquemila euro; quello di Collepasso (Lecce), millecinquecento euro. Orvieto (tre volte più grande di Vallo) ha stanziato per il sito diciottomila euro. Prezzi, considerati anche i tempi di crisi, ben più bassi rispetto a Vallo della Lucania.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
Consiglio Superiore dei Beni Culturali
Consiglio Superiore del MIBACT si riunisce alla Bmta e approva la “mozione Paestum”

fiume_testene
Agropoli: allarme inquinamento nel Testene

rofrano
Cilento, comune rischia di perdere un finanziamento: l’opposizione attacca

Chiudi