Aeroporto, appello della Cisl per il rilancio dell'infrastruttura - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Aeroporto, appello della Cisl per il rilancio dell’infrastruttura

aeroporto_salerno

Declassato l’aeroporto di Pontecagnano. La Cisl lancia un appello al comune di Salerno e alla Regione Campania.

Aeroporto, appello della Cisl per il rilancio dell’infrastruttura

Declassato l’aeroporto di Pontecagnano. La Cisl lancia un appello al comune di Salerno e alla Regione Campania.

“Non vorremmo che invece di essere un provvedimento che trova giustificazione nella ridotta attività e, quindi, volto a limitare i costi diventasse l’alibi per chi ancora rema contro l’aeroporto”. Così il segretario della Cisl salernitana Matteo Buono, commenta il declassamento dell’aeroporto di Salerno.

“L’infrastruttura – aggiunge – è considerata vitale ed essenziale per la provincia e per l’intera regione Campania, per cui nessun attore istituzionale può e deve tirarsi indietro e compromettere la tanto attesa decisione del Governo relativa alla ventennale concessione dei suoli dello scalo nonché l’utilizzo dei 40 milioni di euro per l’adeguamento della pista previsti dallo Sbocca Italia.

Secondo Buono “non giova alla causa né l’attendismo della Regione Campania né il disimpegno del Comune di Salerno perché è proprio da questi Enti che dovrebbe arrivare la spinta decisiva, ora che la “collaborazione istituzionale” è favorita dai mutati assetti politici”. La Cisl ha chiesto al comune di Salerno di rivedere le proprie decisioni sulla dismissione delle quote azionarie e al contempo che la Regione formalizzi la sua entrata, in qualità di socio, nel Consorzio, con tanto di erogazione dei fondi necessari allo sviluppo dello scalo salernitano.

“Alla Camera di Commercio di Salerno – chiarisce – a cui va riconosciuto il ruolo significativo svolto in questi anni nel mantenere in vita la struttura, chiediamo un ulteriore svolto e di non assumere alcuna posizione di disimpegno. Il presidente Andrea Prete, al quale insieme a Cgil e Uil – conclude Buono – abbiamo chiesto un incontro, si faccia promotore di una grande iniziativa che unisca le forze politiche, imprenditoriali e sociali, e faccia diventare l’aeroporto di Salerno simbolo della rinascita economica della provincia”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
esondazione_sele
Amministratori del consorzio rinunciano ai compensi per permettere la pulizia del Sele

palazzo_santagostino
Polemica sulla riduzione degli orari degli uffici provinciali

monumento_san_francesco
Agropoli: entro l’estate l’apertura del Monumento di San Francesco

Chiudi