Confetti Maxtris
Confetti Maxtris
Attualità

Inizia la scuola, ma ad Agropoli gli studenti restano a piedi

Inizia la scuola, ma ad Agropoli gli studenti restano a piedi

Questa mattina per centosessantottomila studenti della provincia di Salerno è suonata la prima campanella dell’anno, ma non sono mancati disagi. Ecco cosa è accaduto ad Agropoli.

Questa mattina per centosessantottomila studenti della provincia di Salerno è suonata la prima campanella dell’anno, ma non sono mancati disagi. Ecco cosa è accaduto ad Agropoli.

AGROPOLI. Non è iniziato sotto i migliori auspici l’anno scolastico 2015/2016 per alcuni studenti agropolesi residenti nelle frazioni di Moio e Madonna del Carmine. Questa mattina, infatti, alcuni di loro hanno atteso invano il pullman che ogni anno, intorno alle 8, dalle rispettive località periferiche, li trasportava agli istituti scolastici. Il servizio è stato svolto da una compagnia di autobus regolarmente fino allo scorso giugno. Poi, con la chiusura delle scuole, l’orario dei bus è stato modificato e non più ripristinato. Così alcuni studenti delle due frazioni agropolesi sono rimasti appiedati e sono stati costretti a farsi accompagnare da amici o parenti a scuola con auto private. I primi pulmann che transitano in quelle località, infatti, sono previsti alle 8.20 per la frazione Moio e 9.45 per Madonna del Carmine, orari che non permetterebbero di arrivare in classe in tempo per l’inizio delle lezioni.
Immancabili le polemiche di studenti e genitori: “Sono anni che con l’inizio della scuola viene ripristinato il vecchio orario che permette ai ragazzi di prendere il pullman per recarsi a scuola. Quest’anno ciò non è avvenuto e neanche il comune si è preoccupato di avvisare o intervenire presso la ditta di trasporti”.

Correlati

Popolari

Top