“Matrimoni in nero”, maxi operazione nel Cilento

ASCEA. La guardia di Finanza di Sapri e la procura della Repubblica del tribunale di Vallo della Lucania una grossa frode nell’ambito delle cerimonie matrimoniali e banchetti.

Cinque persone sono accusate di bancarotta documentale, avvenuta mediante la sottrazione di parte delle scritture contabili (in modo da non rendere possibile la ricostruzione del patrimonio), e di bancarotta patrimoniale, attuata con «fittizie cessioni di cespiti ad altre società». Questo l’esito dell’operazione “Wedding business“. Le fiamme gialle hanno accertato come a margine delle cerimonie i gestori dei locali non rilasciavano scontrini e ricevute fiscali. L’amministratore di una struttura di Ascea ritenuto «il vero dominus dell’illecito disegno» è stato arrestato. Sequestrati beni e disponibilità finanziarie nei confronti degli indagati per un valore equivalente di circa 7 milioni di euro.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.