5 vele Legambiente: premiate Pollica e Camerota - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

5 vele Legambiente: premiate Pollica e Camerota

5vele_cilento

Legambiente premia il mare italiano. La località al top del 2015 è in Toscana: Castiglion della Pescaia (Gr), seguita da San Vito Lo Capo (Tp), e da Pollica, nel Cilento.

5 vele Legambiente: premiate Pollica e Camerota

Si è tenuta ieri, venerdì 5 giugno, la manifestazione per l’assegnazione della nuova classifica delle 5 vele del Mare più bello, della Guida Blu di Legambiente e Touring Club Italiano. La guida “Il mare più bello” è stata presentata all’Expo di Milano, nell’ambito di Festambiente expo, l’evento si è tenuto presso lo spazio della società civile di Cascina Triulza, e Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente, ha sottolineato che «La guida blu è ormai uno strumento utile e piacevole che precede e accompagna le vacanze degli Italiani, permettendo di pianificare e personalizzare le scelte e gli itinerari di viaggio sulla base di indicazioni che solo “Il mare più bello” può offrire: le località più attente alla sostenibilità ambientale, alla vivibilità e al rispetto del territorio. I luoghi più belli del Paese dove vivere, a prezzi contenuti, una esperienza piacevole all’insegna della qualità e dell’efficienza turistica». Il podio “Cilentano” si è distinto dalla presenza di Pollica, «sempre più impegnata nella valorizzazione della dieta Mediterranea e nella ricerca di innovazione». Il comune di Camerota è la “new entry” dopo 15 anni di totale assenza, frutto del lavoro dell’assessore all’ambiente Ciro Troccoli e del sindaco Antonio Romano che hanno monitorato continuamente situazione ambientale e la tutela del mare «queste località hanno scommesso sulla buona gestione del territorio – dicono le due associazioni – , sui servizi d’eccellenza, sulla manutenzione dei centri storici, sull’offerta enogastronomica di alto livello. Sono Comuni che garantiscono una vacanza indimenticabile e che, proprio grazie a queste caratteristiche, riescono a sopravvivere alla crisi, perché la qualità cilentana è un prodotto che non conosce flessioni». Le località delle 5 vele, infatti, non hanno solo la fortuna di custodire un paesaggio straordinario, ma sono anche laboratori di sviluppo, centri di innovazione tecnologica, che praticano esperienze virtuose in tema di rifiuti, agricoltura biologica e valorizzazione corretta dei beni architettonici e culturali». Per Franco Iseppi, Presidente del Touring Club, «Anche quest’edizione conferma e rafforza le motivazioni che l’hanno resa affidabile in questi ultimi anni. Attenta alla eco sostenibilità , alla conservazione dell’ambiente, a valorizzare le buone pratiche sul territorio lungo le nostre coste. Ma quello che mi preme sottolineare è che questa guida, risultato di un eccellente lavoro di Legambiente e che ha visto il Touring Club soprattutto nella parte di editore sia pure complice, è in realtà il frutto di una collaborazione, il risultato positivo di una cooperazione tra associazioni ambientaliste, il segno dei nostri tempi quando diventa sempre più importante e incisiva l’azione di gruppi, club, associazioni che, senza aspettare l’intervento della mano pubblica o interventi dall’esterno, si organizzano, si strutturano, si danno un obiettivo e pur nella loro diversa identità lo perseguono e finiscono con l’ottenere un risultato. Come appunto questa guida».Anche quest’anno la guida offre tante informazioni sulla qualità dei territori e tanti consigli pratici per le vacanze, oltre all’indicazione dei “comprensori” turistici: ovvero la segnalazione delle località e dei comuni costieri in 35 comprensori turistici accorpati in aree geografiche che tengono conto più di un’offerta turistica omogenea e meno dei confini amministrativi. Il Presidente nazionale di Federparchi, Giampiero Sammuri, ha concluso evidenziando che «Non è un caso che molte delle località premiate siano nei pressi o all’interno di aree protette. Questo testimonia non solo la qualità ambientale di un territorio ma anche lo stimolo che produce per politiche gestionali virtuose».

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
corsalonga2015
Domenica 7 giugno è di scena la Maratonina del Lago

vallo_municipio
Regionali 2015, PD Vallo: “Amministrazione bocciata”

roscigno_nuova
I° appuntamento con la giornata del “Green day”

Chiudi