Il Santuario diventa cardioprotetto
Casa San Pio
Spazio Disponibile
Scuola Nuova
Attualità

Il Santuario diventa cardioprotetto

Il Santuario diventa cardioprotetto

NOVI VELIA. Il Santuario della Madonna del Monte Gelbison sarà dotato di un defibrillatore. Lo scorso gennaio si è disputata a Torre Orsaia una “Partita del cuore”: i fondi derivanti dall’incasso sono stati devoluti per l’acquisto di tale apparecchiatura. L’associazione che ha acquistato il defibrillatore è la onlus intitolata Carmine Speranza, un giovane che ha perso la vita proprio per un attacco cardiaco che, nel caso di tempestivo intervento, non risulta fatale. La consegna avverrà domenica 31 maggio alle ore 11:00; la macchina sarà consegnata al rettore del Santuario, il monsignore Carmine Troccoli. “Sono già stati distribuiti ben 31 defibrillatori – spiega Alfonso Speranza, padre del giovane scomparso e fondatore dell’associazione che porta il suo nome – altri verranno consegnati, al fine di garantire massima sicurezza sul territorio”.

Ti suggeriamo di leggere

Top
Altro... Attualità, In Primo Piano
Agropoli: soddisfazione della Cgil per la riapertura del pronto soccorso

Elezioni 2015, le curiosità delle amministrative

Castellabate, weekend di eventi al castello con la Fidapa e due mostre d’arte

Chiudi