Provincia di Salerno: nuovo impulso per la riattivazione dell’impianto di selezione di Casalvelino - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Provincia di Salerno: nuovo impulso per la riattivazione dell’impianto di selezione di Casalvelino

provincia_salerno

Si è svolto stamani presso la Provincia di Salerno un incontro per definire il piano operativo per la riattivazione dell’impianto di trattamento dei rifiuti di Casalvelino, entrando nel merito della richiesta che già nei giorni scorsi la Provincia aveva rivolto ai due operatori del settore.

Provincia di Salerno: nuovo impulso per la riattivazione dell’impianto di selezione di Casalvelino

Si è svolto stamani presso la Provincia di Salerno un incontro per definire il piano operativo per la riattivazione dell’impianto di trattamento dei rifiuti di Casalvelino, entrando nel merito della richiesta che già nei giorni scorsi la Provincia aveva rivolto ai due operatori del settore.
Erano presenti, infatti, il Consigliere provinciale delegato per l’Ambiente Mimmo Volpe, il Direttore Generale avv. Bruno Di Nesta, il Dirigente del Settore Ambiente ing. D’Acunzi, il Commissario liquidatore del Consorzio Salerno4 Avv. Vitale, il Direttore Generale di Eco Ambiente Salerno dott. De Santis, una folta delegazione dei lavoratori del Consorzio accompagnata dai rappresentanti sindacali.
Il Direttore Generale Di Nesta ha subito ribadito il carattere tecnico ed operativo dell’incontro, finalizzato a porre le basi per un accordo fra la proprietà dell’impianto di Casalvelino, il Consorzio Salerno4, ed Eco Ambiente Salerno, che dovrà provvedere ad assicurare le risorse economiche, che porti in breve tempo alla riattivazione dell’impianto. In particolare, il Direttore Di Nesta ha ottenuto l’impegno delle due Società a sottoscrivere un Protocollo d’Intesa con la Provincia, per definire tempi certi e modalità precise delle procedure necessarie a raggiungere tale finalità. Dal punto di vista legale, il Consorzio Salerno4 e EcoAmbiente costituiranno un nuovo soggetto che cogestirà l’impianto e il personale. Entrando nello specifico, il Direttore Generale di Eco Ambiente ha previsto una tempistica di massima di una settimana per definire l’elenco degli interventi tecnici per la riattivazione del sito da porre in essere e 2/3 settimane per la loro realizzazione. Di pari passo procederà l’individuazione della dotazione organica necessaria per il funzionamento dell’impianto, con un confronto continuo con le organizzazioni sindacali, cosicché nel lasso di tempo di un mese si arrivi alla tanto attesa riapertura dell’impianto.
“L’assoluta novità dell’approccio dell’Amministrazione Canfora a questa problematica – ha affermato alla fine dell’incontro il Consigliere Volpe – è l’interesse dei lavoratori e il miglioramento dei servizi ai cittadini. La riattivazione dell’impianto di Casalvelino ci consente di raggiungere ambedue gli obiettivi, nonostante la crisi finanziaria delle Province e l’incertezza normativa in cui noi amministratori pubblici operiamo quotidianamente.”
Fra due settimane da oggi il prossimo step per verificare lo stato dell’arte e il rispetto del cronoprogramma dei lavori.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
bufale
Basta uccisione di vitellini maschi, la questione approda a Bruxelles

porta_porta
La dieta mediterranea e il Cilento protagonisti a “Porta a Porta”

elezioni_regionali
Regionali: agevolazioni di viaggio per chi si sposta per votare

Chiudi