Basket Agropoli ad un passo dalla storia, ma quanto orgoglio!

notizie

EDITORIALE SPORTIVO - La BCC si ferma sul più bello, battuta da Montichiari. Restano le emozioni di una due giorni fantastica chiusasi alla fine con le lacrime di molti.

Un sogno infrantosi all'ultimo giro, all'ultimo respiro... una delusione che in fondo non è tale perchè le emozioni vissute grazie al Basket Agropoli valgono più di mille vittorie. Da Rimini ad Agropoli è stato un incitamento continuo. A casa, nei bar, sugli smartphone tutti hanno seguito le gesta di Coach Paternoster e dei suoi ragazzi. Gli "amici", come li chiama il presidente Russo, andati a Rimini hanno fatto festa, esultato, trepidato e alla fine anche pianto... 

Lacrime di rabbia e di delusione, perdere così ad essere onesti fa male. Nonostante gli avversari fossero di caratura elevata sprecare, se così possiamo dire, un vantaggio di quasi venti punti fa sempre male. Paradossalmente sarebbe stato meglio perdere di venti, trenta, cinquanta punti. Sarebbe stato meglio non essere mai in partita perchè una sconfitta così brucia. 

Complimenti a tutti però, doverosi! Dal presidente Giulio Russo in primis alla società tutta. Lo staff tecnico poi è stato grandioso come nel resto della stagione, che attenzione non è mica finita! I giocatori, citati per ultimi non certo per mancanza di importanza, hanno dato tutto quello che avevano in corpo e alla fine si è visto perchè le energie sono venute meno contro gli attacchi pungenti di Montichiari. La coppa resta lì in quei cinque minuti di black out fatali ai delfini agropolesi. 

Rimangono le emozioni uniche di una due giorni magica in tutti i sensi. Nella memoria di tutti da oggi ci sarà un sogno che stava diventando realtà ma che è rimasto tale. Peccato, peccato davvero perchè era ad un passo... quasi si poteva toccare con mano.

Infine ecco il commento, come al solito su Facebook, del presidente Russo:

Scopri il nostro ChatBot
Commenti
Top
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Linkedin