A Piaggine la giornata della conservazione della Lepre italica


Nell’ambito delle attività del progetto di ricerca “Conservazione della Lepre italica nel Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano”, nei giorni 25-27 marzo si terranno a Piaggine le “IIe Giornate sulla Conservazione della Lepre italica”: una serie di eventi scientifici, divulgativi ed informativi.
La Lepre italica è una specie endemica dell’Appennino centro meridionale, su cui convergono iniziative di conservazione da parte di diversi enti pubblici, tra cui il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, che ha in atto programmi sin dal 1998, anno in cui questa specie è stata scoperta.

Alcuni degli eventi delle Giornate sono riservati ai ricercatori ed ai tecnici impegnati nel progetto di ricerca, mentre altri hanno carattere più propriamente divulgativo ed informativo e sono aperti al pubblico.
Tra gli eventi pubblici, il giorno 25 marzo alle 11,00, presso la Sala Giunta della Provincia di Salerno, sarà presentato il programma delle Giornate e saranno illustrate le nuove iniziative di conservazione della Lepre italica.
In particolare sarà sottoscritto un accordo programmatico per la conservazione della Lepre italica tra il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, la Regione Campania, la Provincia di Salerno, il Parco Regionale delle Piccole Dolomiti Lucane Gallipoli Cognato, l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) e l’Istituto di Gestione della Fauna.
Tra le altre iniziative che saranno presentate figurano:

  • la realizzazione di un’area multifunzionale della Lepre italica nel Comune di Piaggine;
  • un calendario di eventi pubblici sui “luoghi della Lepre” (Il Cammino del Grano e la Festa della Neve)
  • il progetto “un fumetto per la Lepre italica” e il Festival Internazionale del Fumetto sull’Ambiente.

Scopri il nostro ChatBot
Commenti
Top
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Whatsapp
Condividi su Linkedin