Affare Fatto

Abbasso il re, Viva il Re: a Vibonati un percorso storico dal 1848 al primo periodo post unitario

Data di inizio: 5 Gennaio 2019 - Data di termine: 16 Gennaio 2019

Posizione: Vibonati

Eventi

Sul finire degli anni quaranta (ottocento) ha inizio una fase molto importante della storia moderna, destinata ad essere ricordata ancora oggi come una serie di rivolte e disordini. Questa fase, conosciuta con il nome di “Primavera dei popoli” o come rivoluzione del ‘48, trova le sue radici in una serie di conflitti sociali, economici, istituzionali e politici generatisi durante la restaurazione e usciti allo scoperto durante gli anni Trenta. La rivoluzione coinvolse la maggior parte dell’Europa, dell’Italia nonché di Napoli e del Cilento, contro il Re Ferdinando II di Borbone. Con l’Unità d’Italia, le condizioni di endemico sottosviluppo innescano ulteriormente il fenomeno del brigantaggio che sarà represso brutalmente dal nuovo Governo con a capo i Savoia Tanto da rappresentare ancora oggi un simbolo di stravolgimento improvviso e radicale.

Abbasso il Re, Viva il Re è un percorso storico culturale, realizzato dal Comune di Vibonati in collaborazione con la Scabec SPA (Regione Campania) ed il Comune di Alfano. L’iniziativa metterà in rete buona parte dei Comuni in cui si svolsero gli accadimenti che vanno dal 1848 al primo periodo post unitario. Una serie di manifestazioni ed eventi (rievocazioni storiche, convegni, gemellaggi etc…) celebreranno i personaggi, i luoghi ed i fatti che segnarono quel periodo, fino alla costituzione del Regno D’Italia ed alla recrudescenza del brigantaggio. Il percorso ha l’obiettivo di attivare e stimolare i flussi turistici legati alla cultura ed alla valorizzazione dei beni culturali del nostro territorio, nonché sensibilizzare i residenti sul patrimonio storico culturale del territorio, anche attraverso il coinvolgimento delle scuole. L’evento mira a rafforzare la conoscenza e l’attrattività naturalistica, paesaggistica, culturale ed enogastronomica dei luoghi tecnicamente selezionati e proiettati in una dimensione d’area vasta e regionale. Si intende, dunque, incrementare la varietà di momenti qualitativi caratterizzanti l’offerta turistica della Campania attraverso la rievocazione e promozione di un evento sul territorio, di straordinario significato artistico e culturale. Inoltre le finalità di sviluppo sono orientate a realizzare un sistema nel quale gli asset limitrofi non riconosciuti o minori, trovino una maggiore visibilità anche attraverso uno strategico collegamento tematico tra zone costiere e zone interne. Il tema rivolto ad un turismo culturale potrà favorire l’allungamento, la delocalizzazione e la destagionalizzazione turistica in un territorio straordinariamente denso di siti artistici, costieri e borghi storici delle aree interne. L’Evento proposto si candida a diventare, nel tempo, una delle rassegne culturali di valore assoluto nel suo genere, nel panorama Regionale. Inoltre l’occasione permetterà di realizzare una rete territoriale capace di uniformarsi alle tematiche turistiche e alla varietà e qualità dei servizi da offrire.

Le iniziative saranno molteplici, quelle già calendarizzate sono le seguenti:

  •  Vibonati, 5 gennaio 2019 al 20 gennaio 2019, Galleria civica Vicente Gerbasi, mostra documentaria, “Tratti di Risorgimento. 1848-1868” a cura di Emanuele Lione;
  • Vibonati, 16 gennaio, ore 11.00. Rievocazione storica, “I rivoltosi entrano in Vibonati” a cura delle associazioni culturali locali vibonatesi e del Golfo di Policastro.
  • Vibonati, 16 gennaio ore 21.30 “I bivacchi dei rivoltosi” con animazione musicale e degustazione gastronomiche gratuite;

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito