Affare Fatto
CilentoCronacaIn Primo Piano

Rofrano dà l’addio a Pasquale Lettieri, il giovane annegato a Palinuro

Oggi le esequie

Si terranno questo pomeriggio nella Chiesa Madre di Rofrano, le esequie di Pasquale Lettieri, il 19enne morto annegato nelle acque di Palinuro. Ieri il recupero del cadavere. La salma, dopo il riconoscimento da parte del padre e un primo esame del medico legale, è stata liberata e trasferita presso il cimitero del comune cilentano dove il giovane risiedeva.

Grande dolore nella comunità di Rofrano che si è unita alla famiglia del ragazzo.

L’anneagamento

Pasquale Lettieri era sulla spiaggia delle Saline a Palinuro martedì, insieme ad un amico, Manuel Gregorio. Nonostante il mare mosso si tuffano in mare. Manuel riesce a mettersi in salvo. Pasquale muore risucchiato dalla corrente.

Le ricerche per recuperare il corpo di Pasquale sono andare avanti due giorni. Sulla spiaggia delle Saline un gran dispiegamento di uomini e mezzi, coordinati dal comandante della capitaneria di porto di Palinuro Giovanni Paolo Arcangeli. Il mare mosso ha reso difficile localizzare il corpo per il recupero. Sulla spiaggia delle Saline distrutti dal dolore erano presenti anche i familiari del 19enne. Accanto alla madre, la sorella Francesca. La donna disperata voleva gettarsi in mare per trovare da sola il figlio. Una famiglia distrutta. Il papà originario di Rofrano da tempo fa il bidello a Milano mentre la mamma è domenicana. Si è trasferita nel Cilento dopo il matrimonio. Una famiglia tranquilla e serena fino a martedì pomeriggio. Pasquale, due grandi occhi color nocciola amava la vita. A Rofrano tutti lo conoscevano. Un ragazzo semplice con le cuffiette sempre alle orecchie.

Il corpo è stato ritrovato soltanto ieri: un bagnante lo ha visto galleggiare a 300 metri dal luogo dell’annegamento

Il cordoglio della comunità

“Incredulo e senza parole – scrive chi lo conosceva su Facebook – voglio rendere noto il fatto che sei un ragazzo meraviglioso con un sorriso bellissimo simpatico all’ennesima potenza ti auguro tutto il bene che c’è lassù. Che gli angeli ti accompagnino nel tuo viaggio. Ricordati che sono sempre qui ad aspettarti Ciao piccolo grande uomo mi mancherai davvero tanto”. “Mancherai tu con la tua allegria” scrive sempre sui social un’amica

Chi era Pasquale

Era tifoso del Napoli Pasquale e aveva frequentato l’istituto Alberghiero Ancel Keys’ di Vallo Scalo. «Lo ricorderò sempre per il suo modo buffo di entrare in classe al suono della campanella racconta un suo ex compagno di scuola. La procura della Repubblica di Vallo della Lucania guidata dal procuratore Antonio Ricci ha aperto una inchiesta per cercare di fare luce sulla vicenda.

Tags

3 commenti

  1. Quando si perde un figlio il dolore è insopportabile !sono mamma ho due figli lontano e sono vicino alla signora carmen!!un grande abbraccio!!!

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito